Independent Spirit Awards 2012, vincitori: domina The Artist con 4 premi

Annunciati i vincitori degli Independent Spirit Awards 2012 e come da copione svetta il favorito ai prossimi Oscar The Artist. Il film è stato premiato nelle categorie Miglior Film, Miglior regia (Michel Hazanavicius), Miglior attore protagonista (Jean Dujardin) e Miglior fotografia (Guillaume Schiffman). Da segnalare anche quest’anno il pieno rispetto dello spirito indipendente del riconoscimento con i premi a Will Reiser per la migliore sceneggiatura d’esordio (50/50) e a JC Chandor per la Miglior opera prima (Margin Call). Dopo il salto trovate la lista completa dei premiati.

50/50, recensione in anteprima

Adam (Joseph Gordon-Levitt)  è un ragazzo posato, salutista e ligio alle regole con un tran tran quotidiano che scorre piuttosto sonnolento condiviso con la sua egocentrica ragazza Rachael (Bryce Dallas Howard), che ha da poco deciso di trasferirsi da lui e il suo migliore amico e collega di lavoro Kyle (Seth Rogen) che lo sprona da sempre a godersi la vita senza pensare troppo alle conseguenze. Insomma nulla di che, se non fosse per il fatto che il destino o se preferite il caso farà si che Adam diventi una cifra statistica, uno di quei casi citati dalle ricerche mediche che si trovano a lottare in giovane età con una rarissima forma di cancro, che in questo caso colpisce la spina dorsale. Così da un giorno all’altro Adam si troverà catapultato in una specie di surreale incubo ad occhi aperti, che lo vedrà costretto a confrontarsi con l’idea di una morte non più così lontana (il 50/50 del titolo si riferisce proprio alla probabilità di sopravvivere al tumore) e tutto il percorso che purtroppo ogni paziente affetto da tumore si trova ad affrontare e che include una prima forma di negazione, i deleteri effetti collaterali della chemioterapia, la paura e infine l’accettazione di una realtà tanto inconcepibile quanto ineluttabile, percorso questo che nel caso di Jack lo vedrà affidato alle cure della graziosa ed inesperta laureanda in psicologia Katie McCay (Anna Kendrick).

Box Office USA 21 – 23 ottobre 2011: Paranormal Activity 3 primo da record

Paranormal Activity 3 da urlo al box office americano: il terzo capitolo della saga horror ha incassato ben 54 milioni di dollari (ne è costati solo 5), stravincendo la gara al botteghino (grazie alla miglior media per sala della top ten, 16.266$) e diventando il miglior esordio di sempre per un film di genere e il miglior debutto di sempre ottobre. Il successo è ancora più evidente se si considera che i suoi inseguitori hanno racimolato oltre 40 milioni in meno, nonostante un numero maggiore di sale: Real Steel è secondo con 11,3 milioni di dollari (67,22 milioni totali), Footloose è terzo con 10,85 milioni di dollari (30,86 milioni totali che coprono il budget di 24 milioni).

Box Office USA 7 – 9 ottobre 2011: Real Steel primo poi il nulla

Real Steel domina il weekend americano: il fanta-action della DreamWorks esordisce in vetta incassando 27,3 milioni di dollari (miglior media settimanale con 7.936 $ a sala), quasi 17 in più di Le Idi di Marzo, il nuovo film di George Clooney, secondo con 10,4 milioni di dollari. Il podio è completato dal precedente leader del box office, Dolphin Tale, che si porta a casa altri 9 milioni di dollari (49 totali, ne è costati 37).

Box Office USA 30 settembre – 2 ottobre 2011: Dolphin Tale primo

Dolphin Tale conquista il primato del box office americano: il film 3D per famiglie della Warner Bros., grazie ai 14,2 milioni di dollari incassati nel weekend (37,5 totali e ne è costati 37) supera Moneyball, nuovamente secondo, questa volta con 12,5 milioni di dollari (38,4 totali, ancora in corsa per superare i 75,6 milioni di dollari che incasso nel 2002 The Rookie, il film sul baseball numero uno della storia del cinema americano). Scende al terzo posto Il re Leone 3D: il film d’animazione della Disney, grazie agli 11 milioni di dollari racimolati, tocca quota 79,65 milioni di dollari totali in tre settimane. Giù dal podio, interrotti dal settimo posto di Abduction, troviamo le quattro principali novità settimanali: al quarto posto c’è 50/50 con soli 8,85 milioni di dollari; al quinto posto, grazie alla miglior media settimanale della top ten (7.580 $), troviamo sorprendentemente Courageous con 8,8 milioni di dollari; al sesto posto, con 8,2 milioni di dollari, si piazza Dream House; all’ottavo posto, con soli 5,6 milioni di dollari si colloca la commedia con Anna Faris What’s your number?.

Rob Corddry zombie in Warm Bodies?

Variety riporta che l’attore Rob Corddry è in procinto di chiudere le tratttative per unirsi al cast di Warm Bodies, adattamento dell’omonimo romanzo di Isaac Marion che vedrà protagonista Nicholas Hoult nei panni di R, uno zombie in crisi che si innamora della fidanzata di una sua vittima interpretata da Teresa Palmer. R  proteggerà la ragazza dagli altri zombie e questo gesto gli permetterà di cominciare a riguadagnare la propria umanità. Secondo Variety Corddry interpreterà M, l’unico zombie simile ad R, almeno in principio.

50/50, nuovo trailer con Joseph Gordon-Levitt

E’ online un nuovo trailer per la dramedy 50/50 diretta dal regista Jonathan Levine (Fa’ la cosa sbagliata) e interpretata da Joseph Gordon-Levitt, Seth Rogen, Anna Kendrick, Bryce Dallas Howard e Anjelica Huston. Il film è basato su fatti realmente accaduti allo sceneggiatore Will Reiser che ha combattutto una coraggiosa battaglia contro un cancro. Il film sarà rilasciato nelle sale americane il prossimo 30 settembre.

50/50, immagini con Joseph Gordon-Levitt e Seth Rogen

Il sito Daemon’s movies ci propone 7 immagini tratta dalla dramedy 50/50 diretta da Jonathan Levine (Fa’ la cosa sbagliata) e con protagonisti Joseph Gordon-Levitt, Seth Rogen e Anne Kendrick. Basato su una incredibile esperienza realmente vissuta dallo sceneggiatore Will Reiser, 50/50 è una storia divertente, toccante e originale sull’amicizia, l’amore e la sopravvivenza.

50/50, trailer

E’ stato rilasciato il trailer di 50/50, il dramedy diretto di Jonathan Levine, con Joseph Gordon-Levitt, Seth Rogen, Anna Kendrick, Anjelica Huston e Bryce Dallas Howard.

Il film, che uscirà negli States il 30 settembre 2011, è tratto dalla storia vera di Will Reiser, un ventisettenne sopravvissuto a un cancro per il quale aveva il 50% delle possibilità di morire.

Harry Potter e i doni della morte parte 2, Johnny English 2: poster; X-Men L’inizio, Bernie, 50/50: immagini

Quest’oggi ancora poster e foto per lo spazio news cinematografiche formato immagini, il programma prevede poster per l’ultimo capitolo di Harry Potter e per la nuova missione dell’imbranatissimo emulo di 007 Sir Johnny English, a cui si aggiungono immagini della sensuale January Jones nel prequel dedicato agli X-Men e di nuove black-comedy con protagonisti Jack Black e Seth Rogen.

Subito dopo il salto trovate nell’ordine: un character poster che ritrae Lord Voldemort (Ralph Fiennes) in Harry Potter e i doni della morte parte 2, un poster anche per Rowan Atkinson nel sequel Johnny English: La rinascita, due scatti per Emma Frost/La Regina Bianca (January Jones) in lingerie e uno di Magneto (Michel Fassbender) nel prequel X-Men: L’inizio, due scatti per Jack Black nella comedy indipendente Bernie di Richard Linklater che il prossimo 16 giugno inaugurerà il Los Angeles Film Festival 2011 e infine tre immagini per la dramedy 50/50 con Joseph Gordon-Levitt nei panni di un ragazzo a cui hanno appena diagnosticato un cancro, nel cast Seth Rogen, Anna Kendrick, Bryce Dallas Howard e Angelica Huston, il film è basato su esperienze personali dell’autore dello script Will Reiser.