Sapore di te, recensione

di Cinemaniaco 2

Tornano gli anni Ottanta. Ancora una volta attraverso il cinema dei leggendari Fratelli Vanzina. Icone della commedia italiana, che segnarono quel periodo con due pellicole diventate ‘culto’: “Vacanze di Natale” e “Sapore di Mare”. Quest’ultimo, ora, vive di nuova vita con “Sapore di te”, sulle note del refrain della canzone di Gino Paoli.

Sapore-di-Te-trailer-e-locandina-del-nuovo-film-dei-fratelli-Vanzina-2
“Sapore di te”, restando in ambito musicale e volendo utilizzarne il gergo tecnico, è una sorta di campionamento di “Sapore di mare”, film che segnò gli anni Ottanta. Carlo ed Enrico Vanzina, figli di Steno, utilizzano alcuni schemi di quell’epoca riversandoli ai giorni nostri.
Forte dei Marmi
Carlo ed Enrico Vanzina hanno un enorme ‘dono’: sanno ‘parlare a tutti’, indipendentemente da età, classi sociali, colore della pelle e differenze di sorta. Parlano dell’Italia, degli italiani, dei tempi che corrono e delle epoche trascorse con enorme disinvoltura. Il loro era, è e rimarrà un cinema pop. Eccoli dunque tuffarsi nel periodo degli yuppie, degli Spandau Ballet, degli stabilimenti balneari affollatissimi come quello di Forte dei Marmi.
Il film racconta due estati vissute in questo luogo meraviglioso. L’atmosfera, tipicamente italiana, è quella delle spiagge piene di gente. Donne in topless, uomini felici e tanta musica di sottofondo. Gli intramontabili singoli estivi ‘passati’ da deejay ‘sciupafemmine’.

Il giudizio del CineManiaco

Adatto a tutte le età, consapevole di poter lasciare un segno. Rivaluta un’epoca non amata particolarmente ‘in progress’, e osannata successivamente. Ennesima prova degna di nota, restando al genere che più li rappresenta, dei fratelli registi più famosi del nostro cinema.
Voto: 7

Scheda del film

GENERE: Commedia
ANNO: 2014
REGIA: Carlo Vanzina
CAST: Vincenzo Salemme, Giorgio Pasotti, Serena Autieri, Nancy Brilli, Eugenio Franceschini

Trailer

Commenti (2)

  1. “Ennesima prova degna di nota” chi??? I Vanzina??? Ma se i loro sono tra i peggiori i film italiani, ma scherziamo?

  2. (poi rispetto i gusti, e questo film non l’ho visto quindi non giudico, ma la loro biografia filmica fa accapponare la pelle, scusate)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>