Jack e Jill, recensione

di Pietro Ferraro 1

Jack Sadelstein (Adam Sandler) è un produttore di grande successo in quel di Hollywood, vive in una sontuosa villa, ha una bella moglie (Katie Holmes) e due figli, un maschietto e una femminuccia. La sua vita si può veramente definire perfetta se non fosse per una sorta di minaccia incombente che ogni anno, con l’approssimarsi della Festa del ringraziamento gli mette addosso una sensazione a mezzavia tra l’ansia e l’imbarazzo. il motivo di tale disagio ha un nome: Jill Sadelstein (Adam Sandler), la goffa e petulante sorella gemella di Jack, capace di farlo vergognare come nessun altro al mondo e che anche quest’anno sta per piombare come una mina vagante nella sua vita perfetta, ma durante quest’ultima visita i danni che Jill riuscirà a combinare saranno più devastanti del solito.

Ancora una commedia per l’accoppiata Adam Sandler/Dennis Dugan dopo il divertente Mia moglie per finta. Stavolta Sandler decide addirittura di cimentarsi con un duplice ruolo che lo vede abbigliato al femminile e circondato di star, nel film compaiono tra gli altri Al Pacino, Johnny DeppShaquille O’Neal e l’immancabile comparsata per l’amico di sempre Rob Schneider.

Jack e Jill è un vero delirio in cui non si capisce bene cosa vogliano raccontare Sandler e Dugan con questo film, intendiamoci non c’è nulla di male in un po’ di sana improvvisazione, aveva funzionato piuttosto bene nel corale Un weekend da bamboccioni, ma in questo caso ci troviamo di fronte ad una serie di gag davvero imbarazzanti incollate alla bell’e meglio e interpretate da personaggi opachi e privi di qualsiasi appeal.

Il film di Dugan non riesce neanche a decidere a quale pubblico rivolgersi, infatti risulta troppo volgare per un pubblico di famiglie e non abbastanza demenziale per poter puntare ad un pubblico in cerca della risata grassa. Stendiamo un velo pietoso invece su Pacino che mette a rischio una credibilità costruita in anni di cult e performance da Oscar solo per dimostrare ancora una volta il suo essere inadatto, al contrario del collega Robert De Niro, a ruoli comici e in questo particolare caso la sua performance sfiora a più riprese il ridicolo.

In conclusione Jack e Jill sembra un film amatoriale tanto è sconclusionato, poco divertente e raffazzonato e rappresenta senza dubbio il momento piu basso della carriera di Sandler.

Nelle sale a partire dal 17 febbraio 2012

Note di produzione: nel cast figurano in piccole apparizioni il regista Dennis Dugan e gli attori David Spade e Drew Barrymore. Nei titoli di testa e di coda del film ci sono delle interviste a veri gemelli.

Commenti (1)

  1. Posso solo dire che questa commedia è veramente brutta!
    Sono inorridito nel vedere il maestro Pacino cimentarsi nella deliranza del Dankaccino, introdotta dal profetico cameo di Jonny Depp, orrore!!!
    Al una richiesta da tutti i fans, non farlo mai più!!!
    Ip

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>