Il dilemma, recensione in anteprima

di Pietro Ferraro 1

Ronnie (Vince Vaughn) e il suo migliore amico Nick (Kevin James) sono soci in un affare che potrebbe cambiar loro la vita, purtroppo Nick che è il genio della coppia non tollera alcun tipo di pressione e quando Ronnie riesce a strappare un appuntamento con una grossa azienda automobilistica per un progetto da applicare ad una linea di automobili elettriche, Nick comincia a dare segni di cedimento mettendo a rischio l’affare.

La situazione peggiorerà ulteriormente quando Ronnie in procinto di chiedere alla sua fidanzata Beth (Jennifer Connelly) di sposarlo non incrocia fortuitamente Ginevra (Winona Ryder), la moglie di Nick in compagnia di un ragazzo con cui si scambia effusioni piuttosto esplicite mandando Ronnie, che considerava l’amico e la compagna la coppia ideale, nel panico.

Ronnie si troverà così di fronte ad un dilemma che rischierà di distruggere anche la sua di relazione, dire a Nick tutta la verità rischiando di mandare all’aria l’affare di una vita o mantenere il segreto proteggendo il suo migliore amico da una delusione che potrebbe distruggerne gli ultimi residui di autostima?

Il regista Ron Howard ad oltre dieci anni da EDtv torna alla commedia dopo una serie di pellicole campione d’incassi che lo hanno trasformato in uno dei registi più richiesti di Hollywood e bisogna ammettere che il tempo trascorso dall’ultima incursione comedy si percepisce oltremodo, anche se Il dilemma resta un gradevole ibrido che regala più di qualche momento divertente.

Punto di forza della pellicola di Howard è un cast di talentuosi performer che danno credibilità all’impianto piuttosto indeciso della sceneggiatura che punta più ad una veste da black-comedy a tinte romance che ad un commedia tout court tesa a sfruttare la vis demenziale a cui sia Kevin James che Vince Vaughn ci hanno abituati.

Il pubblico più giovane e chi cerca un film alla “Adam Sandler” tanto per intenderci potrebbe trovarsi spiazzato perchè le risate sono piuttosto centellinate e la messinscena sceglie altri lidi narrativi, chi invece di solito la comedy americana di ultima generazione è abituato a glissarla, potrebbe trovare spunti interessanti in una pellicola che ambisce a fondere generi e intenti davvero complicati da maneggiare.

Il dilemma è un’operazione all’insegna dell’indeciso, che ha la grave colpa di non sfruttare a dovere una coppia di protagonisti potenzialmente esplosiva, James continua a riproporre il medesimo personaggio da troppo tempo mentre Vaughn da tempo non trova uno script capace di supportare a dovere una vis comica tutta da sfruttare, insomma una film a tratti godibile, esteticamente accattivante, ma senza dubbio un’occasione persa.

Nelle sale dal 20 maggio 2011

Note di produzione: la pellicola è co-prodotta da Vince Vaughn, nel cast anche Queen Latifah e Channing Tatum al suo primo ruolo brillante, una sequenza del film giudicata offensiva e discriminatoria ha causato le proteste dell‘Associazione Americana Gay & Lesbiche contro la diffamazione con la rimozione della suddetta scena dal trailer, ma non dal film.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>