Gangster Squad, anticipazioni e prima immagine ufficiale

di Redazione Commenta

Dopo il memorabile exploit dell’horror-comedy Benvenuti a Zombieland e il deludente 30 minutes or less, entrambi film con protagonista Jesse Eisenberg,  attendiamo con curiosità la nuova prova del regista Ruben Fleischer che per il suo nuovo film, Gangster Squad nelle sale ad ottobre 2012, ha deciso di cimentarsi con un thriller-poliziesco a tinte crime ambientato in una Los Angeles anni ’40 governata dal gangster Mickey Cohen (Sean Penn), il cui strapotere è contrastato da una squadra speciale di tostissimi poliziotti capitanati dall’agente John O’Mara (Josh Brolin).

Quella che avete visto in apertura di post è la prima immagine ufficiale del film rilasciata da Entertainment Weekly e che ritrae i protagonisti Sean Penn (Cohen) e Josh Brolin (O’Mara) che nel film saranno supportati da un cast che include Ryan Gosling, Emma Stone, Nick Nolte, Michael Peña, Anthony Mackie e Giovanni Ribisi.

EW oltre all’immagine riporta anche alcune anticipazioni rilasciate dal regista Ruben Fleisher.

Fleischer a proposito del personaggio di Josh Brolin:

O’Mara (Josh Brolin), il nostro personaggio principale è appena tornato dalla guerra dove ha combattuto i nazisti con tutti questi ideali e dopo aver visto l’America al suo massimo. Lui è tornato a casa e c’è un gangster che governa la sua città. Mentre era via Mickey Cohen (Sean Penn) ha assunto il potere e ha trasformato le strade di Los Angeles in un campo di battaglia. Nella nostra storia O’Mara prende il comando della Gangster Squad, una forza di polizia vigilante che combatte i gangster con le loro stesse armi e la battaglia tra di loro riguarderà il futuro di Los Angeles: finirà per corrompersi ed essere gestita da questo gruppo di gangster oppure questi ragazzi che hanno combattuto per questi valori riporteranno Los Angeles ad essere quel faro luminoso sulla costa occidentale che è sempre stata destinata ad essere?

Fleischer parla anche del personaggio di Ryan Gosling:

Anche il personaggio di Ryan è andato in guerra, ma al suo ritorno era un po’ disilluso. Quindi è più ambiguo, frequenta locali notturni ed esce con ragazzi che potrebbero essere gangster. E’ meno chiaro da che parte egli stia nello scontro con Mickey Cohen, ma si ritrova in un triangolo amoroso con Cohen e il personaggio della femme fatale di Emma Stone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>