E’ morta Anna Longhi

di Redazione Commenta

Nel pomeriggio è deceduta l’attrice romana Anna Longhi, soprannominata affettuosamente dai suoi fan La buzzicona, soprannome legato ad alcuni ruoli recitati al fianco di Alberto Sordi che oltre a dargli notorietà l’hanno trasformata in un una beniamina del pubblico.

La Longhi è deceduta a causa di una complicazione cardiaca sopraggiunta in seguito ad un ricovero in ospedale per una polmonite, a dare la notizia in diretta la conduttrice Barbara d’Urso durante la trasmissione Mediaset Pomeriggio Cique.


Anna Longhi trasteverina doc, nata a Roma il 31 dicembre del 1934, apparteneva a quella schiera di caratteristi che hanno arricchito tra gli anni ’70 e ’80 la cosiddetta commedia all’italiana con personaggi genuini e carichi di umanità, il suo debutto su grande schermo risale al 1978 nel film Dove vai in vacanza? nell’episodio diretto e interpretato da Alberto Sordi Le vacanze intelligenti.

L’attrice tornerà a lavorare con Sordi l’anno successivo nell’adattamento da Moliére Il malato immaginario (1979) a cui seguiranno Il tassinaro (1983) e Un tassinaro a New York (1987) in cui la Longhi come nel suo esordio torna a vestire i panni della moglie di Sordi.

Venticinque in tutto le pellicole in cui l’attrice è comparsa, tra queste segnaliamo La cena per farli conoscere e Il cuore altrove di Pupi Avati, E adesso sesso e Il ritorno del Monnezza dei fratelli Vanzina oltre a piccoli ruoli nelle produzioni internazionali Un’incantevole aprile di Mike Newell, Il talento di Mr. Ripley di Anthony Minghella  e Sotto il sole della Toscana di Audrey Wells.

L’ultima apparizione su grande schermo dell’attrice risale allo scorso anno nella commedia A Natale mi sposo di Paolo Costella, dove è tornata a lavorare con Massimo Boldi a tre anni dal precedente Matrimonio alle Bahamas (2007).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>