Comic-Con 2012, il panel di Hotel Transylvania con Genndy Tartakovsky

di Redazione Commenta

Ancora un panel dal Comic-Con 2012, si tratta del cartoon Hotel Transilvania (nelle sale dal 16 novembre) prodotto dalla Sony Pictures Animation diretto dal regista ed animatore Genndy Tartakovsky, acclamato creatore di serie d’animazione come Il laboratorio di Dexter, Samurai Jack e Star Wars: Clone Wars. Tartakovsky intervenuto all’evento ha portato una corposa serie di filmati per la gioia dei molti fan presenti.

Clip 1: La prima clip definisce il ruolo di Dracula come leader della comunità. Egli possiede un hotel di lusso dove i mostri possono rilassarsi senza paura delle orde di umani sempre pronti a farli fuori. Dracula è su uno sgabello (composto da rospi) e da lezioni al resto dei mostri sui mali del genere umano. Egli indica alcune istantanee scattate durante la sorveglianza degli esseri umani e naturalmente l’incarnazione di questo male è un bambino grasso che mangia un cono gelato.

Il cast di doppiatori del film è davvero “mostruoso” e include Adam Sandler (Dracula), Selena Gomez (Mavis la figlia di Dracula), Andy Samberg (l’umano Jonathan), Kevin James (Frank il mostro di Frankenstein mostro), Fran Drescher (Eunice la moglie di Frank), Steve Buscemi (Wayne il lupo mannaro), Molly Shannon (Wanda la moglie di Wayne), David Spade (l’uomo invisibile), Cee lo Green (Murray la mummia) e altri ancora.

Clip 2: l’idea iniziale che ha portato Dracula a costruire l’albergo era quella di proteggere sua figlia Mavis. Lei è in procinto di compiere 118 anni e come ogni “adolescente” vuole esplorare il mondo. Lui l’ha finalmente convinta che l’hotel è il posto migliore per lei. Questo fino a quando Jonathan, mentre viaggia in tutta Europa, si allontana dai sentieri battuti e incappa nell’Hotel Transylvania. Il passato di Johnny viene raccontato in un divertente flashback.

Dracula vuole tenere Jonathan fuori dall’hotel affinchè i mostri non lo possano vedere e alla fine per disperazione ricorre ad un travestimento tarsformandolo in Johnnystein. La clip permette di dare un ampio sguardo alle tante creature secondarie che appariranno nel film: idra, cervello, scheletro, mosca gigante, blob, strega, yeti e via discorrendo. Johnnystein presto incontrerà Mavis e sarà amore a prima vista.

Clip 3: Dracula vuole organizzare una grande festa per il compleanno di Mavis, ma il suo party è decisamente fiacco visto che include una partita di Bingo dove le palline sono piccoli teschi che sussurrano debolmente il numero all’orecchio del chiamante.

Clip 4: la festa si sposta all’esterno in piscina, riempita con una sorta di liquido verde. Ci sono un sacco di mostruosità e giochi di parole in questo film, tra questi lo Scream Cheese, si tratta essenzialmente di una crema di formaggio che urla debolmente prima di essere mangiata.

Clip 5: Dracula è stressato perchè deve sistemare i tavoli nella stanza per il banchetto del compleanno. Beh in realtà i tavoli si muovono da soli ogni volta che Dracula chiama il loro numero e dice loro dove andare. Quando Dracula pensa solo a lavorare, Johnny si da al divertimento. Questo porta ad un’emozionante sequenza con un inseguimento sui tavoli intorno alla stanza, spesso saltando da un tavolo all’altro o attraverso una pila di tavoli sospesi a mezz’aria. con questa sequenza si chiude la parte del panel dedicata alle clip.

NOTE DI PRODUZIONE, ANTICIPAZIONI E PROGETTI FUTURI:

Hotel Transylvania è stato annunciato circa dieci anni fa, nel periodo in cui è stata fondata Sony Pictures Animation. Tartakovsky è salito a bordo perché gli piaceva l’idea di rivisitare Dracula per una nuova generazione. E’ cresciuto con la versione di Dracula di Gianni e Pinotto e così è stato particolarmente interessato ad un approccio comico.

Un fan ha chiesto informazioni sullo stato del film di Samurai Jack. Tartakovsky ha lavorato con diversi team per cercare di realizzarlo, ma l’insorgere di differenze creative ha sempre fermato la produzione. Ad un certo punto è stato coinvolto anche J.J. Abrams e Tartakovsky era stato incoraggiato dal suo coinvolgimento, ma alla fine Abrams si è ritrovato troppo occupato per poter seguire il progetto nella sua lunga fase di sviluppo. Tartakovsky chiude la parentesi rivolgendosi alla produttrice Michelle Murdocca con una speranza: “Forse a Sony…

Tartakovsky è stato anche collegato ad un lungometraggio d’animazione basato sul film con marionette Dark Crystal, ma mancava sempre qualche milione di dollari per arrivare al budget necessario così Tartakovsky alla fine ha dovuto fare marcia indietro.

Tartakovsky ha affermato che Il laboratorio di Dexter è la serie di cui è più orgoglioso e a quanto sembra si sarebbe anche parlato a grandi linee di una versione live-action della serie. Il regista dice che se si fa attenzione sullo scooter di Johnny, l’umano di Hotel Transylvania, c’è proprio un adesivo di Dexter.

(Fonte Collider)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>