Cesar 2011, vincitori: Uomini di Dio miglior film, Roman Polasnki miglior regista

di Redazione 2

Si è tenuta ieri la cerimonia di premiazione dei Cesar 2011: agli Oscar del cinema francese i premi principali vengono divisi tra più film, ma nella categoria principale, quella del miglior film dell’anno trionfa Uomini di Dio (che si porta a casa anche quello per il miglior attore non protagonista, Michael Lonsdale, e quello per la fotografia).

Roman Polanski vince il premio per la miglior regia, grazie all’ottimo lavoro svolto ne L’uomo nell’ombra. Il film ottiene anche i riconoscimenti per la miglior sceneggiatura non originale, per la migliore colonna sonora e il miglior montaggio. Tra gli attori Eric Elmosnino risulta il miglior protagonista, Sara Farestier la migliore protagonista e Anne Alvaro quello di miglior attrice non protagonista.

Dopo il salto potete leggere la lista completa dei vincitori.

Miglior attrice
Sara Farestier, Le nom des gens

Miglior attore
Eric Elmosnino, Gainsbourg (Vie Héroique)

Migliore attrice non protagonista
Anne Alvaro, Le Bruit des Glaçons

Migliore attore non protagonista
Michael Lonsdale, Uomini di dio

Miglior esordiente femminile
Leila Bekhti, Tout ce qui brille

Migliore esordiente maschile
Edgar Ramirez, Carlos

Miglior Sceneggiatura Originiale
Baya Kasmi e Michel Leclerc, Le nom des gens

Miglior Sceneggiatura adattata
Robert Harris e Roman Polanski, L’uomo nell’ombra

Miglior Musica
Alexandre Desplat, L’uomo nell’ombra

Miglior Sonoro
Daniel Sobrino, Jean Goudier e Cyril Holtz, Gainsbourg (Vie Héroique)

Miglior Fotografia
Caroline Champtetier, Uomini di Dio

Miglior Montaggio
Hervé de Luze, L’uomo nell’ombra

Migliori costumi
Caroline De Vivaise, La princesse De Montpensier

Migliori scenografia
Hugues Tissandier, Les Aventures Extraordinaires d’Adele Blac-Sec

Miglior Regia
Roman Polanski, L’uomo nell’ombra

Miglior Cortometraggio
Logorama, di François Alaux, Hervé de Crécy, Ludovic Houplain

Miglior film d’animazione
L’illusionista, di Sylvain Chamet

Miglior film documentario
Océans, di Jacques Perrin e Jaques Cluzaud

Miglior opera prima
Gainsbourg (Vie héroique), di Joann Starr

Miglior film straniero
The Social Network di David Fincher

Miglior film
Uomini di dio, di Xavier Beauvois.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>