BIFA 2008: ecco le nomination

di Enrico.Nanni Commenta

Cos’è il BIFA? Per chi si facesse questa domanda, la risposta rriverebbe istantanea: BIFA è l’acronimo per British Independent Film Awards, che quest’anno si terrà il 30 novembre e che è giunto alla undicesima edizione. La presente edizione sarà condotta da James Nesbitt.

Tra le celebrità che si prenderanno la biga di valutare le nomination vedremo personaggi di spicco del mondo del cinema come Joe Wright, Anne Marie Duff , Eva Birthistle, Mark Strong e Christopher Simpson.

Bando alle ciance, vi elenco le principali nomination: Miglior Film Indipendente: Hunger, Il povero milionario, In Bruges – La coscienza dell’assassino, Man on Wire, Somers Town.

Miglior Regista: Steve McQueen per Hunger, Danny Boyle per Il povero milionario, Shane Meadows per Somers Town, Garth Jennings per Son of Rambow, Mark Herman per The Boy in the Striped Pyjamas;

Douglas Hickox Award per il Miglior Regista Esordiente: James Watkins per Eden Lake, Steve McQueen per Hunger, Martin McDonagh per In Bruges – La coscienza dell’assassino, Eran Creevy per Shifty, Rupert Wyatt per The Escapist.

Migliore Sceneggiatura: Enda Walsh e Steve McQueen per Hunger; Simon Beaufoy per Il povero milionario, Martin McDonagh per In Bruges – La coscienza dell’assassino, Paul Fraser per Somers Town, Garth Jennings per Son of Rambow.

Miglior Attrice Protagonista: Kelly Reilly per Eden Lake, Sally Hawkins per Happy Go-Lucky – La felicità porta fortuna, Keira Knightley per La duchessa, Vera Farmiga per The Boy in the Striped Pyjamas, Samantha Morton per The Daisy Chain.

Miglior Attore Protagonista: Michael Fassbender per Hunger, Brendan Gleeson per In Bruges – La coscienza dell’assassino, Colin Farrell per In Bruges – La coscienza dell’assassino, Riz Ahmed per Shifty, Thomas Turgoose per Somers Town.

Miglior Attrice Non Protagonista: Emma Thompson per Brideshead Revisited, Kristin Scott Thomas per Easy Virtue, Alexis Zegerman per Happy Go-Lucky – La felicità porta fortuna, Hayley Atwell per La duchessa, Sienna Miller per The Edge of Love.

Migliore Attore Non Protagonista: Eddie Marsan per Happy Go-Lucky – La felicità porta fortuna, Liam Cunningham per Hunger, Ralph Fiennes per In Bruges – La coscienza dell’assassino, di nuovo Ralph Fiennes per La duchessa, Daniel Mays per Shifty.

Impossibile non citare la sezione che premia il Miglior Film Straniero Indipendente, che comprende anche il nostro Gomorra; tra gli altri I’ve Loved You So Long, Lo scafandro e la farfalla, Persepolis, Waltz with Bashir.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>