Aspettando Django, i film di Tarantino da rivedere

di Cinemaniaco Commenta

Se parlassimo di calcio a un profano, costui nonostante non segua questo sport nominerebbe Roberto Baggio o Diego Armando Maradona.

Questa premessa ci serve per introdurre un discorso: Quentin Tarantino è uno dei registi più apprezzati da critica e pubblico di tutto il mondo.

Uno di quelli che difficilmente passano inosservati e che anche coloro che non sono cinefili per eccellenza conoscono.

Se parlassimo loro di settima arte, con ogni probabilità nominerebbero Tarantino. Al più, ci direbbero di aver sentito parlare di pietre miliari del cinema quali “Pulp Fiction” o “Le Iene”.

Il 17 gennaio uscirà al cinema il suo nuovo film, Django Unchained. Il punto è che, più volte, Tarantino ha ribadito di voler smettere dopo la sua decima pellicola. Dieci, proprio come Baggio e Maradona. Un numero perfetto per i fantasisti e, senza dubbio, Quentin è un fantasista del cinema.

Vale la pena riepilogare le pellicole uscite prima di Django. In questa sede riepiloghiamo quelle per le quali Tarantino ha firmato la Regia:

Le iene (attore, regia e sceneggiatura) – 1992

Pulp Fiction (regia) – 1994

Four Rooms (attore, regia) – 1995

Jackie Brown (regia) – 1997

Kill Bill volume 1 (regia, sceneggiatura) – 2003

Kill Bill volume 2 (regia, sceneggiatura) – 2004

Grindhouse (regia) – 2007

Bastardi senza gloria (regia, sceneggiatura) – 2009

Stando a questo conteggio, escludendo cioè volontariamente i set in cui non si è trovato direttamente dietro la macchina da presa, Django Unchained sarebbe la nona fatica di Tarantino. Per il momento, aspettiamo di goderne.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>