Al cinema dal 25 giugno 2010: A Proposito di Steve, Alice, City Island, Affetti & dispetti (La nana), Goodbye Mr. Zeus!, Panico al villaggio, Poliziotti Fuori – Due Sbirri a Piede Libero, Ragazzi miei

di Diego Odello Commenta

Questa settimana usciranno al cinema otto film, due drammatici e sei commedie di diverso genere, non in grado di impensierire la leadership di A-Team. Il titolo che dovrebbe incassare di più è l’action comedy Poliziotti fuori, con Bruce Willis e Tracy Morgan. Le altre commedie sono: quella d’animazione, Panico al villaggio; la criticatissima (vincitrice ai Razzie Awards 2010 di due premi) A proposito di Steve; le italiane Alice e Goodbye Mr. Zeus!; la curiosa City Island con Andy Garcia.

I due drammatici sono più interessanti per gli spettatori più critici: esce dopo un anno la premiatissima La Nana, da noi Affetti & Dispetti, e il film ispirato a una storia vera Ragazzi miei.

Dopo il salto, come di consueto, potete trovare le locandine, le sinossi e i protagonisti di tutti i film che escono al cinema questo weekend.

A Proposito di Steve (commedia di Phil Traill, con Sandra Bullock, Thomas Haden Church, Bradley Cooper, Ken Jeong, DJ Qualls, Katy Mixon, Howard Hesseman, Beth Grant): Mary Horowitz, autrice di parole crociate, si innamora di un cameraman della CNN e decide di seguirlo ovunque per fargli capire che insieme starebbero bene.

Alice (commedia di Oreste Crisostomi, con Camilla Ferranti, Catherine Spaak, Gisella Sofio, Massimiliano Varrese, Antonio Ianniello, Fioretta Mari, Gianfranco Barra, Anna Longhi, Emanuela Aureli, Vito): Alice, ragazza chiusa in se stessa, decide di aprirsi alla vita e di confidarsi con i suoi amici, per riuscire a migliorare la propria vita.

City Island (commedia di Raymond De Felitta, con Steven Strait, Andy Garcia, Alan Arkin, Julianna Margulies, Emily Mortimer, Paul Diomede, Carrie Baker Reynolds, George Aloi, Vernon Campbell, Sharon Angela): la storia dei Rizzo, una famiglia in cui tutti mentono: Vince sogna di fare l’attore, sua figlia fa la spogliarellista, sua moglie lo tradisce con un ex carcerato, mentre il figlio più piccolo ha una passione malata per le donne obese.

Affetti & dispetti (La nana) (drammatico di Sebastian Silva, con Catalina Saavedra, Claudia Celedón, Alejandro Goic, Andrea García-Huidobro, Mariana Loyola, Agustín Silva, Darok Orellana, Sebastián La Rivera): Raquel, quarantaduenne domestica dei Valdes, cerca di boicottare in tutti i modi le cameriere che vengono assunte dalla famiglia, perché si sente minacciata. Lucy, l’ultima, è la più pericolosa, perché va d’accordo con tutta la famiglia.

Goodbye, Mr. Zeus! (commedia di Carlo Sarti, con Chiara Muti, Fabio Troiano, Max Mazzotta, Umberto Bortolani, Mirko Rizzotto, Aldo Sassi, Andrea Lupo, Alessandra Frabetti, Carla Astolfi, Massimo Nicolini): Alberto, giovane impiegato di banca combina guai, deve badare a Zeus, un pesce rosso rifiutato dalla sua fidanzata Adelaide. Quando la tv trasmette delle magnifiche immagini di laghi e cascate, Zeus comincia a comunicare con Alberto e a manifestargli il suo disappunto nel vivere in un piccolo acquario.

Panico al villaggio (film d’animazione di Stéphane Aubier, Vincent Patar): Co-Boy e Indien vorrebbero festeggiare degnamente il compleanno di Cheval, ma la loro indole nel combinare disastri prende il sopravvento e per il loro amico il giorno più importante dell’anno sarà indimenticabile per altri motivi.

Poliziotti Fuori – Due Sbirri a Piede Libero (azione/commedia di Kevin Smith, con Bruce Willis, Michelle Trachtenberg, Rashida Jones, Seann William Scott, Jason Lee, Adam Brody, Tracy Morgan, Susie Essman, Kevin Pollak, Ana de la Reguera): i detective Jimmy Monroe e Paul Hodges devono riuscire a ritrovare una figurina di valore, rubata da un pericoloso criminale, prima che venga venduta.

Ragazzi miei (drammatico, di Scott Hicks, con Clive Owen, Emma Booth, Laura Fraser, George MacKay, Nicholas McAnulty, Julia Blake, Chris Haywood, Erik Thomson, Natasha Little, Emma Lung, Adam Morgan): Joe, autorevole giornalista, dopo la prematura morte della moglie, deve crescere da solo i due figli, ma la situazione inizialmente gli sfugge di mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>