Al cinema dal 19 marzo: E’ complicato, Fuori controllo, Il profeta, Io sono l’amore, Tutto l’amore del mondo

di Redazione Commenta

Sono solamente cinque, tutte interessanti, ma con difficili possibilità di dar fastidio ad Alice in Wonderland, le nuove uscite settimanali. Per gli amanti di cinema americano si segnalano E’ complicato, la commedia con Meryl Streep, Alec Baldwin e Steve Martin, e Fuori controllo, il thriller che segna il ritorno alla recitazione di Mel Gibson.

I rimanenti tre film sono europei, due italiani e un francese: la commedia Tutto l’amore del mondo con Nicolas Vaporidis, il drammatico Io sono l’amore (per ora distribuito in poche sale) e l’acclamato Il profeta, nominato agli Oscar 2010 come miglior film straniero.

Dopo il salto, come di consueto, potete trovare le locandine, le trame e i protagonisti dei nuovi film da oggi al cinema.

E’ complicato (commedia di Nancy Meyers, con Meryl Streep, Alec Baldwin, Steve Martin, John Krasinski, Rita Wilson, Daryl Sabara, Hunter Parrish, Lake Bell, Zoe Kazan, Mary Kay Place, James Patrick Stuart, Blanchard Ryan): Jane, madre di tre figli, divorziata, finisce a letto con il suo ex che si è appena sposato con una giovane ragazza, proprio quando nella sua vita entra Adam, un architetto che si innamora di lei. . La nostra recensione in anteprima.

Fuori controllo (thriller di Martin Campbell, con Mel Gibson, Ray Winstone, Danny Huston, Bojana Novakovic, Shawn Roberts, David Aaron Baker, Jay O. Sanders, Denis O’Hare, Damian Young, Caterina Scorsone, Frank Grillo, Wayne Duvall): Thomas Craven, detective della omicidi di Boston perde la figlia, che gli viene uccisa. Distrutto, Thomas decide di indagare per scoprire la verità. La nostra recensione in anteprima.

Il profeta (drammatico, di Jacques Audiard, con Alaa Oumouzoune, Niels Arestrup, Gilles Cohen, Adel Bencherif, Tahar Rahim, Salem Kali, Niels Arestrup, Reda Kateb, Sonia Hell, Jean-Philippe Ricci): Malik El Djebena entra in carcere a diciannove anni analfabeta e fragile e ne esce sei anni più tardi, dopo essersi ingraziato un boss e aver portato a termine numerose missioni, forte e a capo di un impero. La nostra recensione in anteprima.

Io sono l’amore (drammatico, di Luca Guadagnino, con Tilda Swinton, Flavio Parenti, Edoardo Gabbriellini, Alba Rohrwacher, Pippo Delbono, Diane Fleri, Waris Ahluwalia, Maria Paiato, Marisa Berenson): la storia della famiglia Recchi, ambientata nella villa di famiglia, resa un vero e proprio campo di battaglia a causa di complesse strategie familiari.

Tutto l’amore del mondo (commedia, di Riccardo Grandi, con Nicolas Vaporidis, Sergio Rubini, Ana Caterina Morariu, Alessandro Roja, Myriam Catania, Enrico Montesano, Alessandro Mannarino, Sara Tommasi, Daniela Giordano, Monica Scattini, Leslie Csuth, Eros Galbiati, Antonio Gerardi, Claudio Pacifico): Quattro amici viaggiano in giro per l’Europa, da Barcellona a Parigi, da Amsterdam all’Inghilterra, per scrivere una guida sui luoghi romantici del Vecchio Continente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>