Weekend al cinema: L’amore e basta, La custode di mia sorella, Le Ombre Rosse, Ricatto d’amore, Segnali dal futuro, L’ultimo ultras, Videocracy

di Diego Odello 1

Nel primo weekend di settembre escono sette nuovi film che dovrebbero riuscire ad accontentare ogni tipo di palato cinematografico: ci sono due documentari L’amore e basta e il tanto discusso Videocracy, tre blockbuster americani il drammatico La custode di mia sorella, il thriller Segnali dal futuro e la commedia romantica Ricatto D’amore e due film italiani Le ombre rosse, presentato fuori concorso al Festival di Venezia e L’ultimo ultras, che annovera tra i protagonisti anche il calciatore Shevchenko.

Andiamo a scoprire i protagonisti e le trame delle pellicole in sala da oggi.

L’amore e basta (documentario, diretto da Stefano Consiglio): La storia d’amore di nove coppie gay e lesbiche, italiane e straniere.

La custode di mia sorella (drammatico, diretto da Nick Cassavetes, con Cameron Diaz, Alec Baldwin, Abigail Breslin, Joan Cusack, Jason Patric, Heather Wahlquist, Nicole Marie Lenz, Thomas Dekker, Sofia Vassilieva): Anna, una tredicenne che pensa di essere stata concepita solo per essere una donatrice sana e compatibile per la sorella, porta i genitori in tribunale.

Le Ombre Rosse (drammatico, diretto da Francesco Maselli, con Ennio Fantastichini, Arnoldo Foà, Roberto Herlitzka, Valentina Carnelutti, Ricky Tognazzi, Flavio Parenti, Lucia Poli, Luca Lionello, Carmelo Galati, Veronica Gentili, Laurent Terzieff): un intellettuale di fama mondiale, dopo aver visto quanta vitalità c’è in un centro sociale, decide di creare un progetto per far sì che questi giovani sviluppino le loro idee socialmente e culturalmente innovative, ma quando tutti iniziano a parlarne quella vitalità inizia a scomparire, roso dagli scontri interi al gruppo.

Ricatto d’amore (commedia romantica, diretta da Anne Fletcher, con Sandra Bullock, Ryan Reynolds, Malin Akerman, Craig T. Nelson, Mary Steenburgen, Denis O’Hare, Betty White, Oscar Nuñez, Aasif Mandvi, Niecy Nash): la potentissima dirigente editoriale Margaret per non essere rimpatriata in Canada si finge fidanzata con il suo assistente Andrew. Lui accetta di sposarsi, ma pone delle condizioni, che ovviamente saranno disattese.La nostra recensione in anteprima.

Segnali dal futuro (thriller, diretto da Alex Proyas, con Nicolas Cage, Rose Byrne, Ben Mendelsohn, Chandler Canterbury, Adrienne Pickering, Terry Camilleri, Tamara Donnellan): il professor Myles, grazie al figlio viene in possesso di alcuni disegni fatti cinquant’anni prima che racchiudono tutte le date in cui sono previste le catastrofi, l’ultima delle quali sarà un disastro globale.

L’ultimo ultras (drammatico, diretto da Stefano Calvagna, con Stefano Calvagna, Francesca Antonelli, Giancarlo Lombardi, Mauro Meconi, Rossella Infanti, Giulia Elettra Gorietti, Mattia Sbragia, Andriy Shevchenko): Giovanni, un giovane ultras latitante che ha ucciso un tifoso allo stadio, incontra una donna per cui è disposto a tentare di cambiare, ma l’imprevisto è sempre dietro l’angolo.

Videocracy – Basta apparire (documentario, diretto da Erik Gandini): Il racconto di trent’anni di televisione commerciale e di come questa abbia cambiato gli usi e i costumi della popolazione.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>