10 film per ricordare Carlo Mazzacurati

di Redazione 1

Carlo Mazzacurati ci ha lasciato troppo presto. Ma nei suoi 57 anni ha fatto in tempo a svelarci il suo animo, a farci conoscere il suo punto di vista, a trasmetterci la sua pacatezza. Era calmo, riflessivo, simpatico, totalmente antidivo. Imponente ma rassicurante.
Era stato Nanni Moretti dargli la prima occasione con Notte Italiana, film d’esordio suo ma anche dell’allora neonata Sacher Film. Non veniva dal nulla, aveva sempre lavorato. Fu l’autore anche del memorabile Marrakesh Express, diretto da Gabriele Salvatores, premio Solinas per la sceneggiatura.
Nel 1994 aveva ricevuto il Leone d’argento a Venezia nel 1994 con Il toro.
Tra pochi mesi uscirà il suo ultimo lavoro La sedia della felicità, con Valerio Mastandrea e Isabella Ragonese. In mezzo tante piccole perle: Un’altra vita (1992), Vesna va veloce (1996), L’estate di Davide (1998), La giusta distanza (2007), La passione (2010).

Qui riportiamo 10 film per ricordarlo.

Notte Italiana (1988)

Il backstage del film d’esordio con il regista giovanissimo.

Il prete bello (1989)

Il film integrale

Un’altra vita (1992)

La splendida colonna Sonora del film

Il toro (1994)

Una scena del film

Vesna va veloce (1996)

Il balletto sulla spiaggia

L’estate di Davide (1998)

Il film integrale

La lingua del santo (2000)

Il trailer del film

A cavallo della tigre (2002)

Una clip tratta dal film

La giusta distanza (2007)

L’intervista al regista

La passione (2010)

Il trailer

Commenti (1)

  1. Un grande regista, sottovalutato dalla critica. Ci mancherà…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>