Il primo film sui Lego al cinema dal 20 febbraio: Claudio Santamaria e Pino Insegno tra i doppiatori

the-lego-movie-poster

Uscirà nelle sale cinematografiche il prossimo 20 febbraio 2013 “The Lego Movie”, primo film sugli storici mattoncini che hanno accompagnato più di una generazione.

“The Lego Movie” sarà distribuito da Warner Bros. La storia riguarda Emmet e le sue avventure. Emmet è un ‘normalissimo’ pupazzo regole. È sempre ligio al dovere, segue le regole, e conduce un’esistenza simile a quella di tutti i suoi ‘colleghi-pupazzi’.

Un giorno, però, viene identificato per errore come una persona con poteri eccezionali. Da quel giorno, per molti, Emmet si configura come un pupazzo che ha un ruolo chiave per la missione più importante: salvare il mondo.

Un gruppo di sconosciuti, pertanto, coinvolgerà Emmet nella missione di fermare un tiranno malvagio. Una missione difficilissima da portare a termine. A dir poco ‘epica’.

“The LEGO movie” si configura come la prima assoluta rappresentazione cinematografica delle avventure dei famosi mattoncini ed uscirà nei cinema a partire dal 20 Febbraio 2014.

Il film è diretto da Phil Lord e Christopher Miller (già noti per “21 Jump Street” e “Piovono Polpette”) che ne hanno anche scritto la sceneggiatura, ispirata ad un racconto di Dan Hageman e Kevin Hageman, Phil Lord e Christopher Miller, basato proprio sui giocattoli delle costruzioni . Nel film saranno inclusi sia i personaggi più popolari del mondo LEGO sia personaggi nuovi.

Tra i doppiatori è necessario sottolineare la presenza degli italiani Claudio Santamaria e Pino Insegno.

A-Team, recensione in anteprima

ancora-un-poster-con-i-volti-dell-a-team-151635 (500 x 741)

Dopo un incipit nell’assolato New Mexico tra poliziotti corrotti, rottweiler e un marito geloso che vuol dare fuoco a Sberla (Bradley Cooper), assistiamo al suo salvataggio in extremis grazie al colonnello Hannibal (Liam Neeson) e al sergente P.E. Baracus (Quinton Jackson) assistiti nella fuga dal Capitano Murdoch (Sharlto Copley) pilota decisamente fuori di testa. Avverrà così il primo incontro della squadra che otto anni e molte spericolate missioni dopo ritroveremo in Medioriente alla fine della prima guerra del golfo, durante il ritiro delle truppe dall’Iraq.

All’A-Team verrà affidata un’ultima rischiosa missione, tornare a Baghdad e recuperare alcune matrici per stampare dollari americani più un enorme carico di contanti, la missione andrà a buon fine, ma al momento di rientrare l’unico a conoscenza della missione, il generale Morrison (Gerald McRaney) verrà ucciso, il carico di soldi distrutto e le matrici rubate e chi ne farà le spese saranno proprio i quattro soldati spediti alla corte marziale.

Separati per ovvi motivi di sicurezza i quattro evaderanno e torneranno insieme grazie al supporto della CIA che intende recuperare  le matrici ad ogni costo, così braccati dal tenace ex-capitano Carissa Sosa (Jessica Biel), un ex-fiamma di Sberla degradata a tenente dopo il fattaccio iracheno, i quattro scopriranno chi c’era dietro l’attentato a Morrison e chi li ha incastrati, trovando un modo decisamente spettacolare per riscattarsi.

Oceani 3D, polemica per il doppiaggio di Aldo, Giovanni e Giacomo

Oceani 3D

E’ polemica intorno alla decisione di far doppiare Oceani 3D, il documentario di Jacques Coustea, ad Aldo, Giovanni e Giacomo: a quanto pare i tre avrebbero tolto al racconto la pacatezza e la descrittività che contraddistingue questo genere di film (in Francia la voce della tartaruga protagonista è del premio Oscar Marion Cotillard), inserendoci una nota comica qua e là, trasformandolo in un film per famiglie.

Secondo Aldo Baglio la versione originale era (fonte AGI):

noiosa da morire, descriveva in maniera scientifica gli animali del mare e dopo pochi minuti ti faceva addormentare.

Treddimovie, Pino Insegno pensa a primo film Comico 3D

Pino Insegno

Pino Insegno, co-sceneggiatore insieme al fratello Claudio (che è anche regista) di Alta infedeltà, ha annunciato oggi di voler creare il primo film comico in 3D (fonte Ansa):

Sarà un viaggio nella storia del cinema attraverso tutti i generi, dal western al porno, dal film d’autore alla commedia. Le riprese le dovremmo iniziare quest’estate (forse già a giugno).

Recensione: Ti stramo

Bambi (Carlotta Tesconi) è una bruttissima secchiona, temuta dagli stessi professori che, in occasione di una festa di compleanno, decide di rifarsi il look e finisce per rifarsi totalmente. Alla festa arriva, non invitato Stram (Marco Rulli), accompagnato da Tacchino (Pinto Stefano) e la sua banda.

In mezzo al caos totale, mentre Tacchino cerca di rubare un po’ di soldi e viene scoperta dalla logorroica Didi (Ughetta D’onorascenzo), Stram rimane impressionato dalla bellezza di Bambi e seppur inizialmente la voglia soltanto come compagna di chiacchiera (esordisce analizzando il problema della fame nel mondo) alla fine decide di tentare di relazionarsi con lei, che lo desidera ardentemente. Peccato, che per Stram, prima delle ragazze, vengano i suoi amici e la moto e che Bambi abbia bisogno di prendere nove in italiano all’esame di maturità, per poter accedere all’università tanto desiderata.

Ti stramo, sottotitolato Ho voglia di un’ultima notte da manuale prima di tre baci sopra il cielo è un film parodia sulle commedie giovanilistiche italiane degli ultimi anni diretta da Pino Insegno, in collaborazione con Gianluca Sodaro.

Ti Stramo: ricca galleria fotografica

Uscirà tra due giorni Ti Stramo – Ho voglia di un’ultima notte da manuale prima di tre baci sopra il cielo, la parodia tutta italiana dei film adolescenziali romantici degli ultimi anni.

Se già vi avevamo proposto il trailer di Stramo, oggi vogliamo offrirvi, dopo il salto, una cospicua galleria fotografica, del film diretto da Pino Insegno, in cui potrete vedere alcune scene con il cast al completo (Carlotta Tesconi, Marco Rulli, Pinto Stefano, Franco Nero, Daniele Formica, Enrico Lo Verso, Corinne Cléry, Giampiero Ingrassia, Patrizia Pellegrino e Raoul Bova).