Come lo sai, recensione

Lisa (Reese Witherspoon) è una giocatrice di softball professionista che ha sempre frequentato atleti, ma sembra che a livello sentimentale le manchi quel quid che possa regalargli quell’emozione che vada oltre del buon sesso e una bella serata in qualche locale alla moda, così ci penserà una sua compagna di squadra a farle conoscere George (Paul Rudd), un uomo d’affari che lavora in un grossa società e che sta attraversando un momento difficile a causa di un accusa di frode che potrebbe farlo finire in prigione.

Quando Lisa perderà il suo posto in squadra e il suo mondo costruito sullo sport come stile e obiettivo di vita vacillerà, la sua confusione sul come affrontare una vita al di fuori di un mondo che l’ha vista crescere la spingerà tra le braccia di Matty Reynolds (Owen Wilson), un atleta professionista di baseball con un braccio d’oro e la personalità di un dodicenne entusiasta ed egocentrico, che offrirà a Lisa ormai alla deriva un appiglio con una convivenza e una relazione all’insegna dell’immaturo andante.

Così mentre Matty proverà con tutte le sue forze a praticare una difficoltosa monogamia e instaurare con Lisa una relazione che vada oltre sesso e divertimento, quest’ultima si vedrà spesso con George anch’egli con una relazione fantasma ormai naufragata, guai giudiziari che incombono sulla sua testa e una vita che proprio come a Lisa sembra decisa a remargli contro.

Come lo sai: nuove immagini con Reese Witherspoon, Owen Wilson e Jack Nicholson

Quest’oggi vi proponiamo una ricca galleria fotografica con nuove immagini del romance di James L. Brooks Come lo sai, in cui la deliziosa Reese Witherspoon sportiva professionista senza più una squadra si ritrova a dover scegliere tra due aspiranti principi azzurri agli antipodi, un impacciato e rassicurante Paul Rudd in formato uomo d’affari ed un estroverso e carismatico Owen Wilson in versione campione di baseball.

Subito dopo il salto trovate la galleria fotografica con un nuovo set di foto tratte dalla pellicola che ricordiamo sfoggia nel cast anche il veterano Jack Nicholson e approderà nelle sale italiane il 18 febbraio 2011. (foto Filmofilia)

Come lo sai, foto e video della premiere di Los Angeles

Quest’oggi facciamo un salto virtuale in quel di Los Angeles per una premiere-comedy che ha visto sfilare sul red carpet il cast al completo del romance di James L. Brooks  Come lo sai, da domani nelle sale statunitensi e in Italia a partire dal 4 febbraio 2011.

Lisa (Reese Witherspoon) ha perso in un sol colpo tutto ciò che per cui ha lavorato dall’età di otto anni trovandosi improvvisamente esclusa dalla sua squadra di softball, così cerca conforto in una storia d’amore che la pone di fronte a due candidati principi azzurri, l’estroverso sportivo professionista Manny (Owen Wilson) e l’uomo d’affari un pò goffo George (Paul Rudd) .

Dopo il salto trovate un video e una ricchissima galleria fotografica con scatti della premiere californiana che ritraggono Reese Witherspoon, Paul Rudd, Owen Wilson e Jack Nicholson. (foto Zimbio)

Voglia di tenerezza, recensione

terms_of_endearment (500 x 752)

Aurora (Shirley MacLane) ed Emma (Debra Winger), madre e figlia, iperprotettiva la prima, insicura e ribelle la seconda. Il carattere di Emma è figlio di un’infanzia vissuta all’ombra di una madre possessiva che scatenerà un conflitto tra le donne che le porterà ad un insanabile rottura.

Aurora non parteciperà neanche al matrimonio della figlia con Flap Horton (Jeff Daniels), un insegnante che la donna non ha mai accettato e che forse la figlia ha voluto sposare proprio per questo. Il lavoro di Flap porterà Emma, che nel frattempo ha avuto due figli, in giro per gli States da una città all’altra portando con sè un fardello di frustrazioni e rimpianti che sfoceranno in una relazione extraconiugale.

Mentre Aurora nonostante una folta schiera di spasimanti non ha mai pensato di risposarsi e si lascia corteggiare dal vicino Garreth Breedlove (Jack Nicholson), astronauta in pensione con una passione per donne e alcolici, Emma scopre che il marito ha un flirt con una sua alunna.

I Simpson-Il film, recensione

602

In quel di Springfield Homer ha trovato nel suino spider-pork un nuovo amico, Bart trascurato trova in Ned Flanders una inaspettata e rassicurante figura paterna, Lisa in fase ambientalista trova l’anima gemella in un giovanotto irlandese, mentre Nonno Simpson ha una possessione temporanea che lo trasforma in un oracolo a cui solo Marge sembra prestare attenzione.

Nel frattempo uno scoiattolo caduto per sbaglio nel lago cittadino subirà una mostruosa mutazione che costringerà il governo degli Stati Uniti, fatti i dovuti accertamenti, a rinchiudere l’inquinatissima e potenzialmente letale Springfield, con tutti i suoi indisciplinatissimi abitanti, sotto una cupola di vetro.

Sbarca sul grande schermo dopo una lunga e piacevolissima gestazione televisiva la famiglia americana più folle e irriverente della tv americana, e bisogna ammettere che nonostante la lunga attesa e un pò di smalto perso lungo la strada,  Matt Groening  e compagni ci regalano un’ora e mezza di sano divertimento con qualche gag davvero memorabile e una punta di doverosa follia.

Spanglish-Quando in famiglia sono in troppi a parlare, recensione

John e Deborah Clasky (Adam Sandler e Tea leoni)  stanno attraversando un momento difficile nella loro vita di coppia, lei è una logorroica e nevrotica manager che ha raggiunto un momento di stallo nella sua carriera che ne frustra le ambizioni e ne provoca disagio, disagio che irrimediabilmente si riflette in casa e sul marito.

John invece è uno chef che gestisce un ristorante, cerca di sbarcare il lunario e tirare avanti la famiglia, tra le crisi della consorte sempre più fuori di testa e una figlia adolescente che comincia scoprire la propria femminilità, con tutti gli imbarazzanti e imbarazzati effetti collaterali del caso,

L’unica che sembra dare un pò di supporto al povero John, ormai sull’orlo di una crisi di nervi, sembra la simpatica suocera Evelyn (Cloris Leachman) con un’indole per la bottiglia e i ricordi. In questo contesto alquanto confusionario e instabile si inserisce l’avvenente ragazza messicana Flor Moreno (Paz Vega) che assunta come governante senza conoscere una parola di inglese,  contribuirà non poco alla già confusionaria baraonda casalinga.

Qualcosa è cambiato: recensione

as_good_as_it_getsMelvin Udall (Jack Nicholson) è uno scrittore di romanzi rosa che nasconde un carattere terribile e una serie di  disturbi ossessivo-compulsivi da riempire un manuale di psichiatria. Melvin è proprio il contrario di quello che scrive, misogino, ipocondriaco, razzista ed egoista, odia gli animali e considera le persone anziane inutili, un vero esempio di virtù insomma.

In realtà lo scrittore ha solo paura della gente e dei propri sentimenti che vede come debolezze da combattere e reprimere, ma le pagine scritte ne rivelano la vera essenza, che comincia a fare capolino nel burbero Melvin quando incontra una cameriera con un bambino molto malato e inizia attraverso loro a prendere contatto con la realtà e a cercare di smussare manie e tic che il solitario mestiere di scrittore hanno negli anni accentuato.

Alla dolce cameriera e al suo bambino si uniranno un pittore gay vicino di casa che in seguito ad un aggressione subita comincerà a far parte della vita di Melvin ed un simpatico cagnolino che dimostrerà verso lo scrittore un affetto incondizionato. Tutti parteciperanno e contribuiranno al ritorno alla vita di Melville e alla scoperta da parte dello scrittore di un mondo tutto da esplorare oltre le mura del proprio appartamento e la pagina scritta.