I 10 film più violenti della storia del cinema

di Pietro Ferraro 22

Classifica intrigante quella che vi proponiamo oggi, la violenza nel cinema, un argomento controverso di cui ci siamo già occupati qualche post fa stilando una lista di film che contenevano la violenza espressa in diversi contesti e modalità puntando alla provocazione estrema e allo spettatore più sensibile.Nella classifica di oggi abbiamo inserito quelli che secondo noi rappresentano il top della violenza esposta su schermo, violenza sulle donne, violenza verbale, persino violenza sugli animali o a sfondo religioso, insomma c’è n’è davvero per  tutti i gusti.

Naturalmente prima di lasciarvi alla classifica vi segnaliamo le nostre menzioni d’onore per quei film che sono rimasti fuori dalla classifica per vari motivi, tra questi Arancia meccanica di Kubrick che ad oggi ha perso molta della sua carica violenta restando comunque un capolavoro assoluto, il war-movie di Brian De Palma Vittime di guerra, Il giorno degli zombi di Romero, il pasto finale t0cca punte di truculenza e violenza di raro spessore

Concludiamo con due outsider, Pasto umano di Ryan Nicholson, pessimo horror con una serie allucinante di efferatezze totalmente gratuite, sciorinate su schermo con una nochalance un pò inquietante e Il Branco di Marco Risi, un cast spinto all’estremo per una violenza  all’insegna del bestiale.

1-MARTYRS di Pascale Laugier (Francia,2008)

Il torture-porn assurge alla perfezione, tanto violento da risultare insostenibile, ma con uno script geniale ed un finale sorprendente.

2-CANNIBAL HOLOCAUST di Ruggero Deodato (Italia, 1979)

Il film piu censurato di sempre, cannibalismo, violenza sugli animali, e tutta una serie di efferatezze supportate da una tecnica notevole che fanno di questa pellicola un controverso cult.

3-NON APRITE QUELLA PORTA di Tobe Hooper (USA,1973)

Hooper si ispira alle gesta di un serial killer realmente esistito e sforna uno dei film piu realistici e violenti della storia dell’horror, nasce così la leggenda del cannibale/macellaio Leatherface.

4-HOSTEL di Eli Roth (USA,2005)

Prodotto da Tarantino, capostipite del genere torture-porn, Roth inscena una macelleria su grande schermo, poco contenuto, molta maniera e alcune scene al limite del sopportabile,

5-IRREVERSIBLE di Gaspar Noé (Francia,2002)

la coppia Cassel/Bellucci sconvolge e provoca Cannes mettendo in scena stupro ed omicidio con un’impatto visivo al limite del voyeurismo.

6-EVIL DEAD di Sam Raimi (USA,1981)

Nonostante la carica di black humour che la trilogia sfoggia, più marcata dal secondo capitolo in poi, l’iperviolenza e l’efferatezza di questo provocatorio e surreale capolavoro splatter restano memorabili.

7-ASSASSINI NATI-NATURAL BORN KILLERS di Oliver Stone (USA,1994)

Il provocatore Stone su un soggetto di Tarantino si lancia in unìipnotica e surreale digressione su violenza ed omicidio seriale, supportato da una coppia di psicopatici ed allucinati Bonnie & Clyde da antologia, interpretati per l’occasione dalla coppia Woody Harrelson/Juliette lewis.

8-THE PASSION di Mel Gibson (USA/Italia, 2004)

Gibson regista mette in scena una Via Crucis a tinte splatter, nessuna pietà per lo spettatore che credente o non, subisce una violenta e cruenta umanizzazione del Cristo veiscolata da sangue, torture e atrocità.

9-L’ESORCISTA di William Friedkin (USA,1973)

Friedkin materializza su schermo e rende corporeo il terrore dell’ignoto e i tormenti dell’inferno, il volto deturpato e la voce gutturale di Linda Blair, associate alle manifestazioni fisiche del tormento dell’anima sconvolgono gli spettatori di tutto il mondo, inarrivabile.

10-SCARFACE di Brian De Palma (USA,1983)

Il Tony Montana di De Palma è pura e violenta ambizione, il sogno americano distorto dalla povertà e dalla droga partorisce un ego sovraeccitato e paranoide che produce incubi. L’allucinato, lirico e iperviolento finale resta una pietra miliare nela storia del cinema. Pacino mostruoso.

Commenti (22)

  1. alcuni dei film proposti sono davvero molto violenti, ma sono quasi tutti nell’area splatter-horror. avete dimenticato arancia meccanica. elephant. e per rimanere nel terrore puro, the eye. o the saw. comunque bella classifica. io adoro la violenza. finta, naturalmente. complimenti per le scelte.

  2. @ angela:
    Grazie Angela, per quanto riguarda Arancia meccanica ho fatto una premessa nell’incipit dell’articolo per chiarire il motivo della sua esclusione, per Saw siamo d’accordo, ma ritengo che a paragone Hostel e Martyrs siano decisamente più estremi, per quanto riguarda The Eye, film che adoro, li siamo su un altro piano molto più metafisico, ce lo riserviamo per una classifica ad hoc. Grazie del commento e delle segnalazioni. 🙂

  3. Concordo pienamente con la top 3!!
    Irreversible non mi è mai piaciuto e sinceramente per quell’unica scena di stupro, a mio avviso discutibilissima e di pessimo gusto, non merita la 5° posizione, sinceramente per me non meriterebbe nemmeno di entrare nella top 10.
    Ciaooo
    Ip

  4. @ Ipercritico:
    Ciao Ip, come avrai notato dal titolo e dal’impostazione della classifica il criterio di inserimento dei film, non è dato tanto dal valore artistico, ma dal tasso di violenza e dall’utlizzo di quest’ultima nella messinscena, per questo ‘Scarface’ si trova in coda alla classifica ed ‘Evil Dead’ a metà, io non amo alla follia ‘Hostel’ ma il suo posto è adeguato come quello di ‘Irreversible’, la scena a cui ti riferisci, come ho anche specificato nella nota relativa al film basta e avanza sia per come è stata girata e il suo ‘indugiare’ in particolari, sia per il semplice fatto che ha un tasso di cattivo gusto elevatissimo, peraltro ‘Cannibal Holocaust’ a cattivo gusto si difende piuttosto bene :). un saluto e grazie per il commento sempre puntuale!

  5. Salve. Sono d’accordo sulla classifica stilata meno che su un punto: il film “La Passione” è più un documentario sugli ultimi istanti di Cristo sulla Terra, anche se trattato in maniera ideologicamente cattolica, rispecchiando fedelmente il martirio che egli subì. Indubbiamente, scene di violenza (non di certo gratuita) si hanno nel montaggio della crocifissione. Però, io al suo posto avrei annoverato “La Casa” di Sam Raimi. Effetti speciali eccellenti (considerato che è un film del 1984, quindi senza effetti digitalizzati o computerizzati), suspense e violenza non gratuita. Cmq, ottime scelte!

  6. @ Luca:
    Per quanto riguarda il film di Gibson lo abbiamo inserito poichè ha fatto scalpore e creato non poche polemiche la messa in scena realistica ed estrema utilizzata per mostrarci non solo la crocifissione, ma anche la Via Crucis che è un momento davvero viscerale del film, mentre La Casa è già presente nella classifica ed è alla sesta posizione, abbiamo utilizzato il titolo originale Evil Dead, come hai ribadito tu era doveroso citarla in una classifica di questo genere.

    Grazie per il commento 🙂

  7. Hai ragione, Pietro. “La Casa” (Evil Dead) è stata menzionata, ma non l’avevo notato. Grazie per avermelo fatto notare. Buona giornata!

  8. Secondo me, manca “La casa dei mille corpi” di Rob Zombie….. Terribile quanto affascinante.

  9. @ Alberto:
    Senza dubbio meritevole, grazie per la segnalazione. 🙂

  10. Secondo me andrebbe considerato anche ”Apocalypto”, sempre di Mel Gibson, non tanto per la qualità in se della pellicola ( non e’ niente di che dopotutto ) ma appunto per l’uso della violenza e sulla tensione che ne scaturisce…obiettivamente la parte dove i prigionieri indios vengono portati sulla piramide dai Maya, per essere sistematicamente sacrificati ai loro dei, e’ parecchio forte…

  11. Mancano alcuni titoli importanti:

    Schramm
    I guinea movie
    Ichi the killer
    The driller killer
    Angst
    L’ultimo treno della notte

  12. Direi che “A serbian film” o “August underground, mordum” meritano un posto in classfica
    Comunque complimenti, “martyrs” è eccellente! quel film trasmette violenza pura, sopratutto nella prima parte! la seconda è più una cosa mistica

  13. @ Gabriele:
    Senza dubbio Apocalypto ha la sua dose di efferatezze date dall’iperrealismo della messinscena, la sequenza da te citata della piramide lascia senza dubbio il segno.

  14. @ lampard8:
    Senza dubbio titoli interessanti, ma forse troppo di “nicchia” per entrare nella top 10.

  15. @ Diana:
    Concordo in pieno per l’efferato “A Serbian Film”, invece per il notevole “August underground, mordum” direi troppo poco conosciuto e di nicchia per una classifica che definirei “generalista”.

  16. Il film inizia con uno( dovrebbe esser un terrorista latitante) che mette una bomba legata alla testa di un conoglio e quando questo scappa lui la fa scoppiare. Si sveglia il giorno dopo in una aia di una fattoria e sequestra la padrona e il figlio down.

  17. SN DACCORDO CON LA CLASSIFICA MA AVREI AGGIUNTO AL PRIMO POSTO ARANCIA MECCANICA [UN FILM COSI VIOLENTO CHE SN STATE CENSURATE SCENE] E HOSTEL ALMENO AL SECONDO

  18. concordo con la top 2 ma vedo che non avete calcolato proprio il cinema orientale…cioè ragazzi avete visto grotesque? per non parlare dei film di takashi miike…audition,imprint,ichi the killer? se non è violenza quella…apparte l’oriente al 3 posto avrei senza dubbio messo il francese a l’interieur…da vedere!

  19. @ Federica:

    Sono un grande estimatore del cinema di genere orientale, ma come già ribadito in precedenza abbiamo scelto di selezionare film che avessero una platea un po’ più vasta dei cultori del genere e non sai quanto mi è dispiaciuto non poter includere, per evidenti problemi di spazio sia Ichi the Killer che Grotesque, per non parlare di Old Boy, il citato L’interieur e Alta tensione quindi abbiamo deciso di stilare un altro paio di top 10 più specifiche che presto troverete online.

  20. Questa lista non ha senso di esistere, chi ha scritto l’articolo? un educanda?
    potevi mettere “I 10 film che ho scelto a caso”
    ci sono film di gran lunga più violenti, questi sono titoli a tasso di violenza blando, e che banalmente conosco pure quelli che vedono i cinepanettoni, a parte Martyris, ma Scarface e L’esorcista, La casa, cosa diamine centrano? percharità tutti ottimi film (tranne irreversible, che triste).

    Non ti farò certo un elenco, quello è compito tuo, ma se vuoi uno spunto da cui iniziare…
    La casa sperduta nel parco?
    Arancia Meccanica?

    etc etc

  21. @ Violentshit:
    Magari se si cercasse di fare meno gli esperti e si analizzasse meglio la classifica stilata si evincerebbe che non si tratta di una classifica horror, ma di una classifica generalista, il che vuol dire che si sono presi ad esempio titoli che cercano di spaziare per generi e target di spettatori. Arancia meccanica resta un cult, ma con il livello di ‘esposizione’ odierno non può reggere il confronto. La violenza non è una rissa o un pestaggio o un arto amputato, la violenza può essere espletata in diverse forme, da quella psicologica a quella fisica, abbiamo cercato di non essere limitati rinchiudendoci nell’ambito dell’horror o del thriller, se vuoi film più specifici ti rimando ad un’altra mia classifica, forse questa ti sembrerà meno da “educande”:

    http://www.ilcinemaniaco.com/10-film-splatter/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>