El Clan, il film di Pablo Trapero, miglior regista a Venezia 72.

di Cinemaniaco Commenta

Pablo Trapero è stato premiato alla 72esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia con il Leone d’Argento per la Miglior Regia, per il suo film “El Clan”.

 

Il film è ambientato in Argentina, agli inizi degli anni ottanta. Interno di una tipica villetta famigliare nel caratteristico quartiere di San Isidro, dove un oscuro clan vive di rapimenti e omicidi. Arquímedes, il patriarca, guida e pianifica le operazioni. Il figlio maggiore Alejandro è una star del rugby e gioca con il CASI, prestigioso club locale, e con i Los Pumas, mitico team nazionale argentino. Contemporaneamente, piegandosi alla volontà del padre, individua i possibili bersagli dei rapimenti, protetto dalla popolarità che lo tiene lontano da ogni sospetto.

In varia misura, i membri della famiglia sono tutti complici di queste orrende imprese poiché beneficiano dei grossi riscatti pagati dalle famiglie delle loro vittime. Tratto dalla vera storia della famiglia Puccio, il film, pieno di suspense e intrighi, è ambientato negli ultimi anni della dittatura militare argentina, poco prima del ritorno alla democrazia.

Queste le parole del regista:

I limiti tra realtà e finzione non saranno mai definitivi. La vita è piena di momenti inspiegabili e assurdi, e ogni giorno può accadere che si debbano affrontare situazioni che superano l’immaginazione. El clan è un film che spinge questo aspetto ai limiti, attraverso una storia basata sull’incredibile che diventa realtà.

Nel cast troviamo fra i protagonisti Guillermo Francella e Peter Lanzani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>