Dress code per ristoratori: come sceglierlo?

di Redazione Commenta

All’interno di un ristorante il personale dovrebbe sempre rispettare un dress code: la divisa o comunque gli abiti indossati dai camerieri così come quelli di chi lavora in cucina rappresentano infatti un vero e proprio biglietto da visita. Non solo: anche se spesso questo aspetto viene sottovalutato, bisogna ricordare che esistono delle norme specifiche per i ristoratori in merito al dress code, che ha anche il compito di garantire il rispetto delle norme igieniche. Quest’ultimo aspetto in realtà riguarda esclusivamente il personale che lavora in cucina: i camerieri hanno una maggiore libertà a tal proposito. Ciò però non significa che si possano vestire come vogliono, perché il rischio è quello di compromettere l’immagine del locale.

Per questo motivo, molti ristoratori si affidano oggi ad un consulente d’immagine: professionista il cui compito è proprio quello di fornire utili consigli sull’abbigliamento più adeguato nei vari contesti. Il consulente d’immagine è sempre più richiesto nell’ambito della ristorazione, proprio perché la divisa dei camerieri incide in modo significativo sulla reputazione dell’intero locale.

Come si dovrebbe vestire il personale di sala

Vediamo dunque alcuni utili consigli per i ristoratori, che si trovano in difficoltà nel trovare la giusta divisa per il personale di sale e nell’impostare un dress code che sia adeguato al proprio locale.

Divisa unica per tutti i camerieri

Innanzitutto, sarebbe sempre importante che tutti i camerieri ed il personale di sala in un ristorante avesse un’unica divisa. Questo consente infatti ai dipendenti di distinguersi dai clienti e di essere riconoscibili nell’immediato. Non solo: una divisa condivisa da tutto il personale trasmette anche maggiore professionalità e dunque contribuisce a migliorare in generale l’immagine del locale.

Abiti in sintonia con lo stile del locale

Un altro aspetto molto importante, che purtroppo spesso e volentieri viene trascurato, riguarda lo stile degli abiti indossati dal personale. Questi dovrebbero sempre essere in sintonia con gli arredi e con la tipologia di ristorante, in modo da non apparire fuori luogo e non stonare. In un locale di pregio ed esclusivo ad esempio i camerieri dovrebbero indossare degli abiti eleganti e ricercati. Al contrario, in un agriturismo il personale non deve vestire in modo eccessivamente chic perché apparirebbe del tutto fuori luogo e farebbe sentire i clienti a disagio. Ciò non significa che i camerieri in questi casi debbano essere trascurati, ma più casual sicuramente.

Cura ed igiene si trasmettono anche dai dettagli

È importante ricordare inoltre che il personale di sale, sebbene non debba rispettare delle norme specifiche in fatto di igiene, dovrebbe comunque apparire sempre curato e trasmettere un senso di ordine e pulizia. Le donne ad esempio non sono costrette ad indossare dei copricapo ma è buona norma che tengano i capelli legati, in modo da evitare il rischio di contaminare i piatti. Sempre le cameriere non dovrebbero inoltre sfoggiare un make up eccessivamente pesante, ma piuttosto un trucco leggero e naturale.

Trovare il giusto dress code per il personale di sala è un compito spesso arduo per un ristoratore, in quanto gli aspetti da considerare sono diversi. Per questo conviene affidarsi ad un professionista, che sicuramente è in grado di fornire i consigli giusti per non commettere errori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>