Weekend al cinema: Arthur e la vendetta di Maltazard, Hachiko – il tuo migliore amico

di Diego Odello Commenta

Il primo weekend del 2010 (iniziato in realtà, cinematograficamente parlato, due giorni fa), che coincide con il primo gennaio offre agli spettatori, forse (!?!) sazi di Cinepanettoni, due nuovi film adatti a tutta la famiglia: Hachiko Il tuo migliore amico, drammatico ispirato ad una storia vera e Arthur e la vendetta di Maltazard, seguito del fortunato Arthur e il popolo dei Minimei.

Riusciranno le pellicole a scalare la vetta della classifica dei film più visti della settimana o rimarranno schiacciati dalle precedenti uscite?

Facendovi gli auguri di un sereno 2010 vi invito a guardare, subito dopo il salto, le trame e i protagonisti dei film che esordiscono questa settimana:

Arthur e la vendetta di Maltazard (Animazione, di Luc Besson, con Freddie Highmore, Mia Farrow, Robert Stanton, Penny Balfour): Arthur, tornato con la famiglia nella casa di campagna di Villa Granny, dopo aver ricevuto un S.O.S. prevedibilmente dal popolo dei Minimei, si precipita nel loro mondo per soccorrerli. Solo allora scopre che il messaggio non arrivava da Seleni, ma probabilmente da Maltazard che vuole farlo cadere in trappola. La nostra recensione in anteprima.

Hachiko – Il tuo migliore amico (drammatico, di Lasse Hallstrom, con Richard Gere, Sarah Roemer, Joan Allen, Jason Alexander, Cary-Hiroyuki Tagawa, Erick Avari, Donna Sorbello, Robert Capron, Davenia McFadden, Bates Wilder): Hachi e un cane di razza Akita che ogni giorno accompagna il professor Parker alla stazione e lo aspetta al suo ritorno per dargli il benvenuto. Un giorno Parker non torna. Hachi non si dà per vinto e ogni giorno alla stessa ora, per tanti anni, si reca in stazione per accoglierlo … La nostra recensione in anteprima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>