Addio a Malik Bendjelloul, regista di Searching for Sugar Man

di Redazione Commenta

È stato trovato morto ieri a Stoccolma il regista premio Oscar Malik Bendjelloul. Il regista svedese aveva solo 36 anni e nulla si sa sulle cause della morte ma le autorità non sospettano alcun crimine.

Giusto l’anno scorso aveva vinto il premio Oscar come Miglior Documentario il suo “Searching for Sugar Man”, aggiudicandosi anche il premio Bafta. La pellicola racconta la storia di Sixto Diaz Rodriguez, musicista di Detroit che nel 1970 pubblicò il suo disco d’esordio, Cold fact. Nonostante le ottime recensioni fu un flop. Rodriguez, dopo averci riprovato con un altro album, è poi caduto nell’anonimato. Tranne che in Sudafrica, dove negli anni è diventato secondo i suoi fan “più grande dei Rolling Stones”.

Bendjelloul è cresciuto in Svezia e negli anni novanta ha fatto l’attore in alcune serie televisive svedesi. Prima di cominciare la carriera di regista, ha studiato giornalismo alla Linnaeus University di Kalmar, nel sudest del paese, e ha poi ha lavorato come reporter per la tv pubblica SVT.

Fra i suoi documentari si ricordano quelli su Elton John, Rod Stewart, Bjork e i Kraftwerk.

Ecco il trailer di Searching for Sugar Man

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>