Box Office Italia 13-15 luglio 2012: Biancaneve e il Cacciatore batte The Amazing Spider-Man

L’egemonia sul botteghino italiano di The Amazing Spider-Man dura solo una settimana: il weekend del 13-15 luglio è stato vinto da Biancaneve e il cacciatore con 1,86 milioni di euro (2,98 milioni di euro in cinque giorni). Il primo film del reboot del franchise dell’Uomo ragno si è fermato a 1,25 milioni di euro (7,49 milioni di euro totali). Sul gradino più basso del podio troviamo Il dittatore con 112mila euro (2,34 milioni totali). Tutti gli altri film, compreso la novità Freerunner – Corri o muori (che ha incassato 58mila euro), non hanno raggiunto i centomila euro. Solo i primi otto superano i ventimila euro. La crisi non è finita, ma almeno in vetta si leggono cifre decenti …

Box Office Italia 6-8 luglio 2012: The Amazing Spider-Man, primo, fa respirare il nostro cinema

Per salvare il nostro cinema dalla crisi bisognerebbe far uscire ogni settimana un blockbuster come The Amazing Spider-Man: il primo film della nuova trilogia firmata Mark Webb, infatti, regala linfa vitale agli esercenti portando al cinema oltre 563mila persone in cinque giorni, incassando in totale 4,49 milioni di euro e nel solo weekend 2,717 milioni di euro, cifre che non si vedevano da parecchie settimane. Tolto il film dell’uomo ragno la realtà è desolante come sempre: Il dittatore, secondo con 160mila euro (2,12 milioni di euro totali), è l’unico altro film che supera i centomila euro.

Al cinema dal 6 luglio 2012: The Amazing Spider-Man, Cena tra amici, Quell’idiota di nostro fratello, The Way Back, Womb, Dieta Mediterranea

Per lasciarsi alle spalle il giugno nero cinematografico, le sale sono state invase, già da mercoledì, da The Amazing Spider-Man (i risultati fino ad oggi sono più che incoraggianti). Oltre al cinefumetto il primo weekend di luglio propone altri cinque film a contorno: la commedia francese Cena tra amici, quella spagnola Dieta Mediterranea, quella americana Quell’idiota di nostro fratello, il drammatico americano The Way Back e la coprdoduzione franco/tedesca/ungherese Womb.

Quell’idiota di nostro fratello, recensione in anteprima

Ned Rockliffe (Paul Rudd) è un agricoltore biodinamico che vive con la sua ragazza Janet (Kathryn Hahn). Un giorno mentre Ned è intento a vendere i suoi prodotti ad un mercato locale, un agente di polizia con tanto di divisa gli chiede dove può comprare della cannabis. Ned è scettico all’inizio e pensa che l’agente stia scherzando, poi quando scopre che l’uomo cerca veramente qualcosa per rilassarsi e dimenticare una settimana nera decide di accontentarlo e in cambio il poliziotto lo arresterà e sbatterà in prigione per spaccio. Come si intuisce Ned è una persona piuttosto originale nel suo approccio alla vita, ha l’entusiasmo e la stessa fiducia e sincerità di un innocente che vede il mondo e il prossimo con gli occhi infantili e speranzosi di un bambino, questo suo modo di fare però gli causa parecchie grane e dopo aver superato l’ultima con un rilascio in anticipo per buona condotta, tornato a casa si ritrova in mezzo ad una strada perchè la sua ragazza ha preso possesso della fattoria, del suo cane e si è trovata un’altro uomo.