Frozen, recensione in anteprima

Dan (Kevin Zegers) e Joe (Shawn Ashmore) sono due amici d’infanzia che amano sciare e per la loro ennesima incursione sulla neve hanno portato con loro anche Parker (Emma Bell) la fidanzata di Dan a cui spetterà il compito di convincere Jason, uno degli addetti agli impianti di risalita, a farli arrivare sulle piste ad un prezzo conveniente visto che iil terzetto è a corto di soldi.

Jason sembra avere un debole per la bella Parker, ma anche per i cento dollari che quest’ultima gli offre, così intascati i soldi i tre prendono la seggiovia e raggiungono gli impianti in cima alla montagna passando una domenica ad insegnare a Parker a sciare. Al calar del sole i tre si apprestano a tornare a valle, ma Dan visto che l’impianto sta per chiudere in anticipo sul consueto orario prova a convincere Jason a permettergli un’ultima risalita e grazie al bel sorriso di Parker i tre si ritrovano in seggiovia diretti verso le piste.

Purtroppo accadrà l’impensabile perchè a causa di incredibile serie di coincidenze Jason abbandonerà i comandi e il suo sostituto pensando che la seggiovia sia ormai vuota spegnerà l’impianto lasciando i tre amici al buio e sospesi nel vuoto, ma la cosa più agghiacciante e mai termine fu più appropriato e che gli impianti riapriranno di li a sei giorni e i tre ragazzi bloccati avranno ben poche speranze di sopravvivere al gelo.

Hatchet 2, recensione in anteprima

Dopo essere sfuggita per l’ennesima volta a Victor Crowley (Kane Hodder) Marybeth (Danielle Harris) viene ripescata dalla palude dal cacciatore di alligatori Jack Cracker (John Carl Buechler) che la porta nella sua baracca dove le presta soccorso sino a quando non scopre che è braccata da Crowley, quindi spaventato la costringe ad abbandonare l’abitazione consigliandogli di rivolgersi al reverendo Zombie (Tony Todd) per sapere la verità sulle origini della maledizione della palude.

Una volta tornata in città Marybeth incontra il reverendo Zombie che sembra piuttosto titubante nel raccontargli tutta la storia, ma alla fine vuotato il sacco Zombie decide di aiutare la ragazza a vendicare la morte della sua famiglia organizzando una vera e propria battuta di caccia al mostro offrendo una sostanziosa ricompensa a chi si unirà alla sua spedizione.

Reclutato il manipolo si sprovveduti e approdati nel territorio di caccia di Crowley, i cacciatori diventeranno in men che non si dica prede e il deforme fantasma della palude avrà un’altra serie di giocattoli con cui gingillarsi tra arti strappati e decapitazioni.

Hatchet, recensione

51lVmCoSWgL._SS500_ (500 x 704)

Louisiana, downtown di New Orleans nel bel mezzo dei festeggiamenti per il carnevale, Ben, Marcus e alcuni amici hanno deciso di darsi alla pazza gioia, ma Ben appena mollato dalla sua fidanzata non sembra in vena e abbandona il gruppo, con l’intenzione di partecipare ad un tour notturno che esplora i luoghi più misteriosi ed inquietanti della vicina palude.

Marcus controvoglia decide di non lasciare l’amico da solo ad autocommiserarsi e si unisce a lui, così dopo aver ricevuto indicazioni da uno strano tipo trovano un piccolo negozio dove si uniranno ad altri sei turisti, una bella e taciturna ragazza, una coppia di attempati coniugi in vacanza ed un sedicente regista di film hard con videocamera e coppia di porno-attrici al seguito.

Il gruppo guidato da Shawn, che sembra aver ben poca dimistichezza con il mestiere di guida turistica, raggiunge in bus la palude per poi calata la notte salire sull’imbarcazione che comincerà il suo giro ignorando i divieti che hanno reso quel tratto di palude non transitabile.