Box Office 29 aprile – 1 maggio 2011: Fast & Furious 5 domina negli USA, Thor in Italia

La situazione italiana. Thor, nonostante sia uscito con due giorni d’anticipo rispetto agli altri film, stravince il weekend incassando 2,832 milioni di euro (3,692 milioni totali, 93 milioni in tutto il mondo e ancora deve uscire in patria), grazie ad un’ottima media per sala 4.876 €. Alle sue spalle regge, anche grazie alla complicità del sovrapprezzo 3D, Rio, secondo con 894mila euro (1.908€ di media e 5,691 milioni totali). L’altra novità importante della settimana, Source Code, è terzo con 767mila euro (2.484€ di media per sala), supera le commedie italiane Faccio un salto all’Avana, quarto con 638mila euro (2,31 milioni totali) e Habemus Papam, quinto con 623mila euro (4,377 milioni totali). Gli altri film: Notizie dagli scavi è quattordicesimo con 55mila euro (seconda media per sala), I baci mai dati è quindicesimo con 45mila euro, Angèle e Tony è sedicesimo con 39mila euro, Diciottanni – Il mondo ai miei piedi è ventiduesimo con 18mila euro, Malavoglia è ventitreesimo con 17mial euro, Il sesso aggiunto è ventisettesimo con 10mila euro, Bus Palladium è trentottesimo con 2mila euro.

La situazione americana. Negli States trionfo assoluto per Fast & Furious 5 che, grazie ad una media per sala altissima, 22.950$, tocca quota 83,63 milioni in un weekend (nettamente superiore al precedente capitolo, miglior esordio di sempre per un film uscito ad aprile, e per un film della Universal Pictures). All’estero il film incassa altri 45 milioni di dollari in 14 nazioni e porta il totale a 165 milioni, già superiore al costo di produzione (125 milioni). Il terzetto di testa di settimana scorsa, Rio, Madea’s Big Happy Family e Come l’acqua per gli elefanti, scala di un posto: il film d’animazione si piazza in seconda posizione con 14,4 milioni di dollari (103,62 milioni totali, che diventano 366 milioni in tutto il mondo), il film di Tyler Perry in terza posizione con 10,05 milioni di dollari (41,08 milioni totali) e il drammatico con Robert Pattinson in quarta posizione con 9,12 milioni di dollari (32,26 milioni totali). Le altre due novità settimanali Prom e Hoodwinked 2: Hood vs. Evil, si piazzano in quinta e sesta posizioni con medie per sala non esaltanti (1.832$ il primo, 1.653$ il secondo): il film della Disney, costato 8 milioni, dovrebbe coprire in poco tempo la spesa, mentre il film Kambar, costato una 40ina di milioni, rischia il flop. Male Dylan Dog – Il film, che è sedicesimo con 885mila dollari a causa dell’imbarazzante media per sala inferiore ai mille dollari.

Andiamo a riassumere le prime cinque posizioni della classifica italiana e americana:

Al cinema dal 29 aprile 2011: Thor, Source Code, Angèle e Tony, I baci mai dati, Diciottanni – Il mondo ai miei piedi, Malavoglia, Noi insieme adesso – Bus Palladium, Notizie degli scavi, Il sesso aggiunto

Sono ben nove i film che usciranno questo weekend al cinema: il favorito alla corsa al box office italiano è Thor (anche se ha esordito nelle nostre sale già mercoledì), con Source Code pronto a rubargli pubblico. Delle altre sette novità ben cinque sono italiane: Diciottanni – Il mondo ai miei piedi, I baci mai dati, Malavoglia, Il sesso aggiunto e Notizie degli scavi, mentre i rimanenti due sono i francesi Angèle e Tony e Noi insieme adesso – Bus Palladium.

Dopo il salto potete leggere le sinossi ufficiali, visionare le locandine, scoprire i nomi di tutti i protagonisti, e cliccare sui link delle recensioni dei film che troverete da oggi al cinema.

Il sesso aggiunto, recensione in anteprima

Alan (Giuseppe Zeno) è un tossicodipendente che sopravvive alla giornata, la sua dipendenza dall’eroina ne scandisce il quotidiano e quando i soldi cominciano a scarseggiare le ore tra una dose e l’altra diventano interminabili e vissute sul filo della disperazione.

Alan ha una ragazza con cui condivide le dosi e un’altra con cui ha scoperto l’eroina e che torna dopo un periodo di disintossicazione, la famiglia subisce le sue continue richieste di soldi tra la madre ormai indebitata oltre il ragionevole ed una sorella che gli allunga qualche soldo di nascosto dal marito e che se indubbiamente gli vuol bene, è terrorizzata all’idea che il fratello contagi con qualche malattia la sua bambina.

La vita di Alan è questa una rincorsa senza fine a colmare quell’enorme vuoto che ad ogni dose diventa più grande, più oscuro e più disperante, solo un sentimento vero vissuto consapevolmente come l’amore forse lo potrà tirar fuori dal baratro senza fondo in cui sta precipitando da anni, qualcosa che possa alleviare quella terribile sensazione di esistere.

Il sesso aggiunto, trailer

Settimana prossima uscirà al cinema Il sesso aggiunto, il drammatico diretto da Francesco Antonio Castaldo, con Giuseppe Zeno, Myriam Catania, Valentina D’Agotino, Lino Guanciale, Gigi Savoia, Cloris Brosca, Gioia Spaziani, Paco Reconti.

La sinossi. Alan, è un tossicodipendente che vive la sua fragilità in balia di un’esistenza fatta di contraddizioni. La percezione di aver smarrito se stesso e il suo inconscio desiderio di ritrovarsi, lo portano a compiere un percorso di auto-psicanalisi fino a sentire pulsare dentro di sé, dopo tanto, quel “dio” che è in ciascuno di noi. È proprio quel “dio”, “l’amore”, che può permettere a chiunque di uscire da ogni forma di dipendenza, da ogni forma di schiavitù. “Il sesso aggiunto”: un viaggio nel mondo interiore della tossicodipendenza, per parlare dell’amore.