Scontro tra titani, recensione

di Pietro Ferraro 51

Perseo (Sam Worthington) figlio illeggittimo del divino Zeus (Liam Neeson) sopravvive all’omicidio della madre e viene amorevolmente allevato da una famiglia di pescatori. Purtroppo la famiglia che lo ha cresciuto con tanto amore, sorellina compresa, viene uccisa da Ade (Ralph Fiennes) in persona, mortifero e frustrato fratello del sommo Zeus, che in un moto d’ra di fronte a dei soldati irrispettosi del potere divino, fa una bella carneficina senza troppe distinzioni, infilandoci in mezzo anche l’innocente Perseo e la sua famiglia.

Il nostro eroe naturalmente si salva e dopo aver visto morire la sua famiglia viene catturato da alcuni soldati e portato al cospetto del re di Argo, qui l’arroganza degli uomini toccherà il suo apice quando la stolta e vanesia regina madre paragonerà la splendida figlia andromeda (Alexis Davalos) ad una dea, Ade incaricato da Zeus affinchè punisca i suoi figli ribelli, si presenta a corte rivelando ai presenti che Perseo è un semidio e minacciando città e sovrano con il Kraken, suo fido titano devastatore. Gli dei pretendono sangue reale, senza il quale Argo verrà rasa al suolo e la popolazione sterminata.

Il riluttante Perseo che disprezza la sua origine divina verrà coinvolto suo malgrado in una missione per cercare l’aiuto di alcune streghe veggenti, tra lui e la distruzione di Argo solo pochi giorni, un lungo viaggio, creature mostruose e pericoli immani, mentre Ade pianifica in segreto il suo complotto per spodestare l’odiato fratello Zeus.

Come al solito tutti alle armi contro l’odiato kolossal mancato infarcito di effetti speciali, e strali della critica suprema scagliati contro un film che già nel lontano 1981 fece gridare allo scandalo per la nonchalance con cui rileggeva la mitologia greca mischiando le carte, e scombinando non poco miti e leggende.

Il regista Louis Leterrier, che ha riportato sullo schermno L’incredibile Hulk televisivo dopo il cinefumetto d’autore di Ang Lee, e vanta nel curriculum due B-movie action degni di nota come The transporter e Danny the dog, si cimenta con un classico del peplum-fantasy anni ’80, che all’epoca poteva vantare uno Zeus con le fattezze e la classe di Lawrence Olivier, e le suggestive creature del mago della stop-motion Ray Harryhausen.

Leterrier mantiene le promesse fatte in alcune interviste in cui parlava di maestose location naturali, utilizzo degli effetti visivi nel limite del necessario, e un ricorso al make-up tradizionale sulla scia dell’originale, senza farsi prendere la mano dalla mania da green screen che avrebbe potuto rendere il film una sorta di 300 vs gli dei dell’Olimpo.

Purtroppo quello che più colpisce in negativo, e che sicuramente deluderà molti è che Scontro tra titani non ha assolutamente le caratteristiche del kolossal, come peraltro titolo e proporzioni dei mitologici protagonisti promettevano. Indubbio il rispetto di Leterrier per l’originale in termini visivi, le creature digitali nel film sono volutamente realizzate con un look retrò ed un’animazione non troppo fluida e patinata, proprio per non discostarsi troppo dall”originale, ma un finale veloce come una puntura di zanzara e un fastidiosissimo 3D, inserito in post-produzione e assolutamente forzato, minano inesorabilmente un’operazione, che ne siamo certi affrontata con i crismi del B-movie tout-court avrebbe dato ben altre soddisfazioni.

Scontro tra Titani ha, come il protagonista Perseo, la colpa di rimanere in bilico  tra due mondi ben distinti e di non appartenere a nessuno dei due, creare i presupposti e le aspettative per un kolossal, per poi affidarsi ad una sceneggiatura dall’approccio narrativo troppo semplicistico, che ricorda una tipica puntata dei televisivi Hercules o Xena-principessa guerriera, diventa alla lunga una pericolosa arma a doppio taglio.

Riprese in stile Il signore degli anelli, il Kraken de I pirati dei Caraibi in libera uscita, un re deforme e reietto al soldo del male come l’Efialte spartano mancato  di 300, un Ade versione Harry Potter, scontri che di titanico hanno poco o nulla, il film di Leterrier scivola via come acqua fresca, portare al cinema un film che avrebbe dovuto perlomeno strabiliare, promettere scontri memorabili, giocare con la mitologia, infilarci a forza un 3D tanto per redere il titolo visivamente modaiolo, sono tutti errori che sullo schermo alla fine si pagano.

Diciamo che il film di Leterrier avrà la sua adeguata collocazione una volta lasciate le sale, l’invadente 3D e la mania da kolossal, in un consono formato casalingo magari in Blu-ray che ne possa mettere in luce le caratteristiche positive che indubbiamente ci sono, ribadendo sia ben chiaro che su grande schermo il film potrebbe rivelarsi una gran delusione.

Commenti (51)

  1. un’emerita schifezza..suscitano quasi imbarazzo Neeson e Fiennes sprecati in un pastone simile che mischia discutibili effettacci retrò, battute risibili e una rilettura della mitologia greca da far accapponare la pelle. Sorvoliamo sul 3d inesistente.
    Mai visto niente di più ridicolo.

  2. @ L:

    Il 3D inserito in post e’ un po fastidioso e sinceramente riduce la qualita’. Consiglio di vedere il film in 2D.

    “discutibili effettacci retrò” …sarebbe interessante capire cosa intendi per effettacci retro’.

    Alcuni VFX di questo film utilizzano tecnologie all’avanguardia ma ovviamente bisogna avere un po di esperienza per poterlo capire!

  3. Un film senza nè capo nè coda,una delusione incredibile che ha la presunzione di riscrivere la mitologia greca inventando minchiate così tanto per.Poi lasciamo stare l’attore che fà perseo…possiede solo ed esclusivamente quest’espressione facciale -_-
    perseo incazzato -_- perseo felice -_- perseo in combattimento -_- perseo in crio-stasi -_-
    Poi tralasciamo per il 3D va che è meglio.

  4. Pessimo film. Ad un certo punto mi sono addirittura addormentata (mai capitato)

  5. bellissimo film!!!!!!!!!!!,l’originale l’ho visto perchè mio padre è appassionato di colossal ed è una cagata totale!!!!!!!!! in questo nuovo mette in evidenza che l’aspetto umano del protagonista e non pomposo (sa di narciso) dell’originale;combattere per i propri ideali,convinzioni per le persone che si amano,secondo me questo è il senso di questo film.
    E comunque la mitologia greca rimarrà sempre quella,non la tocca nessuno,,fare dei cambiamenti che stuzzicano la fantasia e che ti fanno vedere qualcosa che già conosci da un’altro punto di vista,in prospettiva completamente diversa come se fosse l’opposto dell’originale è segno di genialità,lo dice una persona che stronca film solo per il gusto di farlo.per me questo film vale 10 !!!!!!!!!!!!!!!!! e lo consiglierò a tutti quelli che conosco.ps chi ha fatto questa recenzione cambi mestiere!!!!!! penso che avrà tante doti ma non quella di scrivere recenzioni……voto recensione -∞

  6. per [email protected] o per carità ognuno ha i suoi gusti!Però mi viene spontaneo come un rutto,ma tu…che film hai visto??no perchè mi sa che hai sbagliato sala :).Tutte le recensioni che ho letto lo davano come un calcio nelle palle…e personalmente le condivido!oddio se le condivido,i peggiori 10 euro spesi in vita mia,che poi genialità di cosa?che qualsiasi scena presente in quel film l’hanno copiata palesemente da altri 10 film…guarda io invece non lo consiglierò nemmeno al mio peggior nemico…hercules è un capolavoro a confronto.

  7. @ pietro:
    Caro Pietro non so quanti anni tu abbia, ma tutto questo eccesso di entusiasmo mi lascia un tantinello perplesso,comunque recensione si scrive con la S non con la Z, se hai letto e compreso bene la recenSione, cosa di cui dubito fortemente avrai notato che la mia non è una stroncatura in toto, quindi le possibilità sono due,o hai scambiato i commenti per recensioni,e in questo caso ti invito ad usare il pulsante RISPONDI per dare un senso a ciò che scrivi, o nel secondo caso evita di emettere giudizi campati in aria sul lavoro altrui senza dargli un minimo di argomentazione. In entrambi i casi grazie comunque del commento. 🙂

  8. @Xen

    La presunzione di riscrivere la mitologia greca non mi sembra ci sia mai stata da parte di questo film, quindi credo che le minchiate te le sei inventate da solo.
    Per il resto se a te non e` piaciuto chissenefrega, tanto i 10 euro erano i tuoi 🙂 , ma almeno rispetta i gusti di Pietro o chicchessia.
    Magari i prossimi soldi per il cinema risparmiali per il cinepanettone dei Vanzina, cosi almeno ti diverti con i rutti che ti piacciono tanto, foraggiando il cinema bovaro nostrano di cui probabilmente vai fiero.

  9. @ Franz:

    “De gustibus non est disputandum” …cmq la conversione in 3D fa cagare

  10. @Francesco
    “bovin bubili bubulcus custodit”…
    Mi associo allo stimolo rettale sulla conversione 3D.

  11. @ Franz:
    @ Xen:
    @ Pietro Ferraro:
    Vorrei precisare che questo film e’ un FANTASY ad ambientazione greco\mitologica e NON si chiama LA VERA STORIA DI PERSEO!
    Anche il “Gladiatore”veniva continuamente attaccato per scene come quella dell’imperatore che scende in campo alla fine,eppure e’ un ottimo film.
    Putroppo se fate parte di quella massa senza fantasia e della capacita’ mentale di astrazione non apprezzerete questo film ma nemmeno “i cavalieri delo zodiaco” e non giocherete mai a D&D o God of War per playstation.
    Questo film inoltre non annoia e inscena situazioni tipiche dei giochi di ruolo come il Djinn che si unisce al gruppo di umani (ricorda un po’ il predator).
    Non dico che parliamo di un capolavoro ma qui il ritmo e’ serrato e non si scade nel ridicolo nonostante l’accozzaglia di mostri proposti.VORREI RICORDARE cagate colossali come Eragon,un film che,parlando di draghi,viene disintegrato dal bellissimo Dragonheart.
    Iniziate a capire un po’ certe differenze per favore…e a valutare razionalmente anche se non siete amanti del gdr come me.

  12. @ Gabriele:
    Diciamo che hai fatto un tantinello di confusione, chi scrive gioca ed ha giocato a GDR e action-adventure come Final Fantasy o God of war da tempo immemore, nessuno ha mai parlato di realismo o attinenza mitologica, non mischiare troppo sei arrivato fino a Predator, capisco l’entusiasmo, ma perdi in coerenza se butti tutto nel calderone non dandogli un minimo di contesto, non riesco a capire come mai mi hai tirato in ballo riguardo queste argomenatzioni,d’altronde io sono uno di quelli che ha apprezzato Percy Jackson, ti dico quello che ho detto all’utente Pietro, prima di commentare cercate di leggere e comprendere le recensioni, capisco che vi possano annoiare, ma almeno i commenti saranno meglio argomentati ed eviterete sviste. Grazie.:)

  13. A mio parere uno dei film più brutti della storia del cinema..ammesso che possa essere considerato un film(e ho forti dubbi)..copiato da tutte le parti..sembrava per certi versi di rivedere una pessima imitazione di Hercules della Disney.. nessuna profondità..sviluppo psicologico dei personaggi pressochè nullo..poca autoironia..situazioni che si susseguono in maniera rocambolesca e superficiale ma che danno sviluppo minimo alla trama come in un brutto videogioco..frasi banali e scontate..non è cinema..imbarazzante..imbarazzante a mio parere è anche chiamare un film scontro tra titani senza che nel film ci sia traccia dei titani..

  14. Ho letto i commenti e non condivido tanta durezza con questo film che personalmente ho trovato modesto, passabile, sicuramente non eccezionale ma nemmeno disastroso.
    Forse i due limiti più grandi sono stati il riversare il film in 3D, veramente fastidioso (sicuramente non ha reso un buon servizio alla causa) e l’eccessiva campagna mediatica degna di un colossal (categoria con cui questa pellicola ha veramente poco a che fare).
    Sinteticamente direi che per me è un film modesto, da non rivedere una seconda volta, ma che può rappresentare una passabile distrazione per un paio d’ore.
    Ip

  15. Sinceramente per me e’ un film veramente fico. Il Crachen sembra vero per non parlare della donna con il corpo da serpente e con i vermi in testa.
    La trama effettivamente non si sviluppa troppo, per esempio alla fine di scene con sesso ne ho viste poche e qualcuna di piu’ non fa mai male.

  16. @Ipercritico
    quoto tutto e sono pienamente d`accordo.
    @PD
    dopo i titoli di coda c`e` una scena leggermente ose` ambientata nella foresta degli unicorni volanti che forse non dovresti perdere, a meno che i cinema l`abbiano tagliata. Ti consiglio di andare a rivederlo, magari fatti prestare il biglietto da qualcuno che va in bagno verso la fine cosi non devi pagare i 10 euro del biglietto.
    @marcoOO
    Quando vai al cinema magari prova ad optare per un film piu` impegnato (tipo “tre metri sopra il cielo” o “baciami ancora”) che rispecchi i tuoi indici di gradimento, non un popcorn-movie del quale sai benissimo cosa aspettarti.

  17. @ Ruggiadro:
    Ti ringrazio, ho gia’ visto il film 3 volte e conosco molto bene tutte le scene.
    Dicevo solamente che qualche scena di sesso in piu’ non avrebbe fatto male a nessuno.
    I dialoghi non sono complessi al massimo, ma vanno bene per l’ottima trama ed il modo con cui si snoda.

    Io avrei fatto il film piu’ lungo!

    Poi se a te questo tipo di film non piacciono allora vatti a vedere 2001 odissea nello spazio che di sicuro ti diverti

  18. @ Ruggiadro:

    ho visto popcorn movie sviluppati molto meglio di questo..mi aspettavo un paio d’ore di intrattenimento..ho visto un prodotto che non si regge in piedi..estremamente superficiale..prevedibile..ripetitivo..insomma non mi è piaciuto..mi è dispiaciuto vedere uno spreco tale di risorse..la mitologia offre spunti a volontà..il bugdet del film era altissimo..il risultato secondo me è molto deludente..quindi se dici che da questo film sapevo già cosa aspettarmi ti sbagli..mi aspettavo di meglio e ho voluto esprimerlo..grazie infine per il suggerimento dei 2 film..ho visto anche quelli, li considero 2 buoni prodotti nel loro genere..ti consiglierei anche io qualche film ma dal tuo post si denota la tua esagerata cultura cinematografica..la tua conoscenza approfondita dei grandi classici del cinema..grazie inoltre per la completezza e la competenza con la quale hai espresso la tua opinione sul film..ci hai illuminato tutti..non posso far altro che inchinarmi ad una fonte di tale autorevolezza..davvero..bravissimo..

  19. Ribadisco, uno dei peggiori film mai prodotti negli ultimi 20 anni. Con effettacci retrò alludo in particolar modo a scorpioni che sembrano animati in stop motion, computer graphic vecchia di un decennio (vedi Medusa) ecc ecc.. le cosiddette ‘tecnologie all’avanguardia’ sono usate senza capo nè coda.
    De gustibus fino a un certo punto, quando il cattivo gusto è palese si stronca senza appello.

  20. @ L:
    Anche gli effetti dei fluidi sono retro’?

    Chiedo perche’ ci ho lavorato e sono curioso…

    Ciao

  21. sono delusissima….una CAGATA colossale…qualcuno sa dirmi dove era lo scontro tra titani perche io non l’ho visto….esce il mostro finale e lui lo sconfigge in quattro e quattr’otto con la testa di medusa……senza un minimo di suspence….tralasciamo il mito di perseo reinventato e tante altre minchiate,tipo gli scorpioni usati a mò di taxi…per non parlare di assenza di discorsi ma 4 frasette fatte senza emozione….
    mi sento malissimo,10 euro spesi A VUOTO

  22. Leggevo di nuovo l’articolo e mi sono soffermato su questa frase:

    “…le creature digitali nel film sono volutamente realizzate con un look retrò ed un’animazione non troppo fluida e patinata, proprio per non discostarsi troppo dall”originale”.

    Intendi per caso che l’animazione di alcune creature fa cagare appositamente?

    Mi scuso in anticipo, ma cerchiamo di non dire stronzate!

    L’animazione molte volte e’ ridicola perche’ per il budget ed il tempo per la realizzazione del progetto non si e’ potuto fare altrimenti…e non perche’ gli animatori hanno deciso con il regista di usare un look “retro'”.

    Medusa in particolare in alcuni shot ha un movimento non molto fluido.

  23. @ nesh:
    Prima di tutto attenzione a tono ed espressioni colorite, stavolta mi sono limitato a rispondere invece che cancellare il tuo intervento, visto che mi tiri in ballo e che ti scusi, ma ricorda prima di tutto l’educazione e il rispetto per il lavoro altrui, premesso ciò il fatto che tu non capisca che gli effetti speciali sono stati concepiti in quel modo appositamente per omaggiare il lavoro in stop-motion di Harryhausen nell’originale, scusami ma è un tuo limite, ma hai visto l’originale? Conosci la stop-motion? Medusa che tu stesso citi è l’esempio più palese di questa scelta stilistica, magari prima di agitarti a vuoto pensa che che forse l’errore di Leterrier è stato proprio proporre un look che non aveva alcuna speranza di essere apprezzato da una platea di nuovi spettatori, non so quanti anni tu abbia, ma dalle tue parole si evince che sei parte di quella platea. Tanto per citare un altro lavoro di Leterrier, la scelta di proporre L’incredibile Hulk in una versione fumettosa e poco realistica era anche in quel caso una scelta per la provenienza cartacea del personaggio, non certo un problema di tempi o budget, per dovere di cronaca il concept artist è il medesimo per entrambi i film. Gli effetti visivi non sono realizzati a mò di catena di montaggio, c’è scelta e concezione artistica anche nel più piccolo particolare messo su schermo e limitare il tutto a problemi pratici è solo una semplificazione da parte tua che posso capire per evidenti limiti, ma non condividere, Nonostante il tono e l’intercalare ti ringrazio comunque per il commento e ti invito a tornare con più tranquillità, magari argomentando meglio il tuo pensiero. un saluto. 😉

  24. posso aggiungere un’altra cosa??? da una ragazza proveniente da 5 anni di liceo classico,vedere un film dove si mescola un mito di Perseo TOTALMENTE REINVENTATO( è vero che Perseo taglia la testa di medusa ma lo fa per un altro fine,è vero che rispedisce Ade negli inferi ma la storia è un’altra) e la figura del Crachen che proviene dalle leggende norvegesi ( infatti quando lo sentii nominare mi chiesi chi diavolo fosse non avendolo mai sentito) è una cosa OSCENA,SCANDALOSA…credo che chi ha scritto questo film non sappia nemmeno lontanamente cosa è il mondo della mitologia greca

  25. e un’altra cosa…..mio Dio……il leggendario cavallo alato Pegaso….mio Dio,in qualsiasi raffigurazione esistente e in tutta la mitologia è un cavallo BIANCO,COME DIAVOLO SI SONO PERMESSI DI RAPPRESENTARE PEGASO COME UN CAVALLO ALATO NEEEEEROOOOOOOO????!!!!!!!

  26. @ jo:
    Da una ragazza che ha fatto 5 anni di liceo classico mi aspetto che si scriva KRAKEN e non CRACHEN, a prescindere dall`origine della leggenda.

  27. embhe????dove sarebbe l’errore MADORNALE???? di scriverlo con la K invece che con la c???? scusami ma non conoscevo davvero questa figura e tantomeno l’esatta trascrizione…..non ho mica saltato l’h del verbo avere!! mamma mia!!!

  28. Perche` sei cosi arrabbiata?
    Per il puledro verniciato di nero, o per i tuoi 10 euro che la Warner usera` per farci il seguito (sempre col cavallo nero)?

  29. @ nesh: Sinceramente io cercherei di evitare un tono cosi’ aggressivo come quello del tuo post. Ricorda “l’educazione e il rispetto per il lavoro altrui”, ma non solo di chi scrive, anche per chi dedica tempo e passione nella realizzazione di VFX per film.
    Giusto per citare “una CAGATA colossale” e “discutibili effettacci retrò” non mi sembrano di gran rispetto…

    @ Pietro Ferraro:
    In ogni modo, avendo dedicato circa 9 mesi della mia vita alla realizzazione del film posso sinceramente dire di non essere d’accordo con i tuoi commenti.
    Ho visto l’originale, conosco lo stop-motion, ma non ricordo nessun commento di Nick Davis (VFX sup) del tipo “E’ troppo figo! Allora non hai capito nulla! …sposta qualche chiave…”

    Purtroppo l’industria dei VFX sta sempre di piu’ diventando una catena di montaggio, dove spesso non si bada piu’ alla qualita’ del prodotto finale.
    Molti degli errori che si possono notare sono causati da budget sempre piu’ ristretti e scadenze imminenti…i piccoli particolari invece sono quelli con piu’ errori tecnici.

    @ jo:
    Detto cio’ mi scuso da parte dei miei colleghi per essersi “PERMESSI DI RAPPRESENTARE PEGASO COME UN CAVALLO ALATO NERO” …purtroppo quelli BIANCHI erano troppo costosi per il budget del film e poi si sporcavano subito… 🙂

    Vi saluto a tutti e torno a lavorare, qui purtroppo non funziona un ***** di software!!!

  30. Quando si è ignoranti in materia o ci si informa prima di fare un film o come si dice a Napoli LEVAT PROPR’ A MAN!!! (levate mano!!!)

  31. @ jo:
    Giusto per capire, ma tu credi che Pegaso è nero perchè nessuno si è informato oppure perchè il color picker non funzionava?

    Ciao,
    Gennaro

  32. @ gennaro:

    nn so per quale motivo,ma cmq hai mai visto in qualche rappresentazione pegaso nero????? è una cosa improponibile
    adesso però non ponete l’attenzione solo sulla mia osservazione di pegaso,nei commenti precedenti ho scritto anche ben altro e lo riscrivo:

    1)mito di perseo TOTALMENTE reinventato ( le cose attinenti al vero mito sn pochissime,ad esempio è vero che taglia la testa di medusa anche se per un altro motivo)

    2) figura del Kraken che non c’entra NULLA cn il mito greco

    3)discorsi composti di frasi fatte e 4 battutelle messe li giusto per.da nn dimenticare Zeus che in parte finale dice “Bhe in fondo sn sempre Zeus”…ma stiamo vedendo un cartone animato?????

    4)battaglia mortale con gli scorpioni per poi usarli a mò di taxi…..li mi sn proprio piegata dalle risate ahahahhahahhahahahha

    e per ultimo

    QUESTI TITANI E QUESTO SCONTRO TRA TITANO DOV’ERA??? è stata piu interessante la battaglia per tagliare la testa di medusa rispetto allo scontro finale dove nn c’è stato ASSOLUTAMENTE NULLA,esce questo mostro enorme e in quattro e quattr’otto lo distrugge,senza un minimo di suspense e coinvolgimento

  33. @ jo:
    Scontro tra Titani e` un fanta-peplum, quindi penso che con quel “fanta” ci possono fare quello che vogliono, cavalli neri compresi o creature nordiche.
    Se ti volevi vedere l`odissea hai sbagliato target.
    E comunque il cavallo nero e` piu figo.

  34. wow….fighissimo!!!! ma va va

  35. @ jo:
    io ci vado pure, ma se vuoi puoi venire con me sul mio destriero alato dal nero manto. 🙂

  36. @ crotalo:
    aspetta che ora vengo ehehehehehehe 😀

  37. Da un sito americano:
    When asked about the dubious color switcheroo on set last year, Leterrier simply replied, “I didn’t want to do it the same, but different.”

    Mi sembra abbastanza chiaro, e non gli si puo’ dare torto.

  38. @ crotalo:
    Il cavallo nero mi è piaciuto anche a me…sembra più cattivo!
    La cosa che invece non va è il Kraken, ma lo hanno preso da Cloverfield?

    Poi dura un minuto, esce dall’oceano e muore…ma che sei scemo?

  39. @ arpito:
    Sara’ stato troppo costoso e quindi lo hanno fatto sparire velocemente.
    Per essere un costume era fatto molto bene.

  40. @ Fariseo:
    Quello si, di sicuro!

    Effettivamente i costumi ed effetti stanno diventando sempre più realistici.
    Tipo le ali del pegaso non so come hanno fatto a fermarle sul corpo…cmq bravi ragazzi, ottimo lavoro!

  41. @ arpito:
    bravo arpito…ci si aspetta di piu dal “mostro finale” invece sembrava na femminuccia 😀

  42. vi riporto questo articolo:
    http://www.badtaste.it/index.php?option=com_content&task=view&id=13095&Itemid=32

    @ jo:
    c`e` una scena ripresa da sotto il bestione in cui si vedono i pendagli, non li hai visti?

    @ arpito:
    le ali del cavallo stavano in piedi grazie a due omini vestiti di blu, ai lati dell`equino, rimossi in seguito grazie alla tecnologia del blu bak. Per muoverle a ritmo del cavallo hanno usato un sistema idraulico ultracomplesso. Mi chiedo pero` perche` non li abbiano fatti vestire direttamente con una tuta nera. Saro` avanti io o sono retro` loro… mah

  43. Personalmente io ho trovato il film piuttosto bruttino. All’inizio avevo quasi apprezzato lo stile un po’ patinato che aveva scelto il regista ma alla lunga, dopo una ventina di minuti, mi sono accorto che effettivamente stonava nel contesto del film. Era come se il regista avesse voluto applicare una patina di vintage su un filma che, a parere mio, pertecniche di ripresa, fotografie e colori, non era assolutamente da considerarsi tale. Devo ammettere che credi di essermi appisolato per qualche minuto..^.^ In fin dei conti lo mi permetto di considerarlo un film da pomeriggio estivo quando il caldo è troppo per fare altro…o ti uccide il film, o esci al caldo e muori disidratato…Buona Visione a tutti!

  44. @ crotalo:
    geniale…

  45. @ clitone:
    “Mi chiedo pero` perche` non li abbiano fatti vestire direttamente con una tuta nera. Saro` avanti io o sono retro` loro”

    Ovviamente perchè il cavallo era nero…magari con un pegaso bianco avrebbero potuto usare gli omini neri come da te suggerito.

    Sono invece molto incuriosito dalla tecnologia usata per i serpenti di medusa. Credo di aver capito che hanno messo la tutina del mocap ad un gruppo di serpenti ammaestrati.

  46. Un accozzaglia di effetti speciali, hanno buttato il testo epico nel cesso. Quand’è che gli europei saranno in grado di fare un film al pari degli americani ma con criterio e serietà quando si tratta di storia e mitologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>