I film italiani più ricchi al box office da agosto a dicembre

di Redazione Commenta

Quello che va concludendosi in queste ore è stato senza dubbio un anno importantissimo per il cinema italiano. Ricco di successi e soddisfazioni, malgrado la crisi che ormai da tempo colpisce su tutti i lati il settore. Vale, dunque, la pena approfondire l’argomento e comprende come e perché il cinema del nostro Paese è tornato a ‘respirare’, dopo lunghi periodi in cui rischiava di soffocare sotto il peso della carenza di spettatori.

Esiste un ingrediente segreto? Una ricetta? Una formula. Probabilmente si, e possiamo riscontrarla nella spontaneità di alcune pellicole, ma anche in un maggior aiuto da parte dell’industria nei Festival che contano. Si sa, però, che ciò che ‘funziona’ a Venezia, a Roma, a Torino o ancora a Cannes, non sempre poi ‘funziona’ nelle sale in termini di incassi. Sicuramente, però, offre gran lustro ad alcune pellicole soprattutto per quanto riguarda la loro home-distribution.

In sala, però, spesso e volentieri gli spettatori del nostro Paese vanno per ridere. Prova ne è il podio della classifica che segnala i migliori incassi dei film italiani da agosto a dicembre 2013.

Al primo posto, e a una distanza siderale da “Colpi di fortuna” che occupa la seconda posizione (ma che è uscito ‘solo’ lo scorso 19 dicembre), c’è il record-man Checco Zalone con “Sole a catinelle”.

Sul gradino più basso del podio, dopo “Colpi di fortuna” c’è l’undicesimo film di Leonardo Pieraccioni: “Un fantastico Via Vai”.

Classifica dei film italiani che hanno incassato di più da agosto a dicembre 2013

1) Sole a catinelle 51.6 (31/10/2013).

2) Colpi di fortuna, 7.5 (19/12/2013)

3) Un fantastico via vai, 6.4 (12/12/2013).

4) Fuga di cervelli 5.1 (21/11/2013).

5) Indovina chi viene a Natale?, 4.9 (19/12/2013).

6) Aspirante vedovo, 4.3 (10/10/2013).

7) Stai lontana da me, 4 (14/11/2013).

8) Una piccola impresa meridionale, 3.6 (17/10/2013).

9) La mafia uccide solo d’estate, 3 (28/11/2013).

10) L’ultima ruota del carro, 1.9 (14/11/2013).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>