Comic-Con 2010: panel Priest 3D, Tron Legacy e The Green Hornet

di Pietro Ferraro Commenta

Il Comic-Con 2010 è in pieno svolgimento e noi continuiamo la nostra serie di post dedicati ai panel cinematografici che anche quest’anno bisogna dire non hanno certo deluso le aspettative. Questa volta ci occupiamo del cinefumetto vampire-western Priest 3D, del sequel Tron: legacy e del supereroe The Green Hornet, da noi Il calabrone verde.

Panel di Priest 3D:

Di cosa si tratta: vampire-horror con ambientazione western tratto da un fumetto coreano, la storia racconta di un sacerdote-guerriero che disobbedisce agli ordini della Chiesa per ritrovare la nipote rapita da un culto di vampiri fuorilegge, guidati da un ex-cristiano ora sacerdote demoniaco, ad aiutarlo una sacerdotessa e uno sceriffo.

Cast & Crew: il film in 3D è diretto dallo Scott Stewart dell’horror Legion, nel cast oltre al protagonista Paul Bettany (Legion), anche Maggie Q (Nikita), Cam Gigandet (Twilight), Stephen Moyer (True Blood), Karl Urban (Doom) e i veterani Brad Dourif e Christopher Plummer.

Il panel: presenti all’incontro oltre al regista Scott Stewart gli attori Paul Bettany, Karl Urban, Stephen Moyer, Cam Gigandet, e Maggie Q. Bettany racconta di essere stato facilitato nella caratterizzazione del suo personaggio grazie all’esperienza da angelo sterminatore maturata in Legion, Urban parla del suo sacerdote nero come di un seminatore di caos e terrore. Stewart racconta di aver voluto dare alla pellicola un tocco retrò, ma la maggioranza del tempo è andato via per la conversione in 3D, si parla di più di sei mesi. Al panel si unisce l’animatore Genndy Tartakovsky, il creatore di Star Wars: The clone wars, sarà lui a curare il prologo animato che aprirà il film, L’artista promette sangue, decapitazioni e violenza a profusione. Per quanto riguarda i vampiri Stewart dice che si sono evoluti senza occhi e che anche se sono agli antipodi della versione Twilight, sono anche molto diversi da quelli di True Blood, Gigandet le definisce bestie selvagge, mentre Urban ammette che interpretare un cattivo a tutto tondo è davvero divertente.

Panel di Tron Legacy:

Di cosa si tratta: sequel del film di fantascienza Tron prodotto dalla Disney nel 1982, il giovane e ribelle Sam Neill è ossessionato dalla misteriosa scomparsa del padre un genio dei videogames. Quando Sam scoprirà un segnale proveniente da una delle creazioni del padre scoprirà che l’uomo è prigioniero da oltre vent’anni in un universo digitale.

Cast & Crew: sequel in 3D diretto da Joseph Kosinski, nel cast Jeff Bridges (Tron), Bruce Boxleitner (Tron), Michael Sheen (Underworld) e Olivia Wilde (Dr. House).

Il panel: presenti in sala il regista Joseph Kosinski, il produttore Sean Bailey, il regista del Tron originale Steve Lisberger, gli attori Garrett Hedlund, Olivia Wilde, Michael Sheen, Bruce Boxleitner e Jeff Bridges. Dopo un commercial della Encom la società produttrice di videogames presente nel film, e clip in cui si cita, omaggia e prende in giro il cult dell’82, Kosinski spiega l’utilizzo nel film di un 3D all’avanguardia e il bisogno di avere i due protagonisti del film originale, Bridges e Boxleitner, così da poter creare una continuità e concentrarsi sul rapporto padre-figlio. Olivia Wilde ha amato molto il suo ruolo da dura. Boxleitener e Bridges sono felici di tornare nel mondo di Tron, Bridges in particolare ama giocare con tutta questa tecnologia, Sheen annuncia che il film avra una dimensione in più delle tre previste grazie alla presenza di un grande attore come Bridges. Dopo una clip di otto minuti Bridges parla di cosa lo ha attirato di questo progetto riferendosi al lato oscuro della tecnologia e alla mancanza di un’etica legata al suo inarrestabile sviluppo.

Panel di The Green Hornet:

Di cosa si tratta: film ispirato da un personaggio nato per un serial radiofonico divenuto in seguito protagonista di una serie tv e di un fumetto, Britt Reid conduce una doppia vita, di giorno editore di riviste, di notte vigilante mascherato che difende la città dal crimine dilagante con l’aiuto del fido assistente Kato esperto di arti marziali.

Cast & Crew: il film riversato in 3D è diretto da Michel Gondry (Be kind rewind) e interpretato da Seth Rogen (Strafumati), John Chou (La città proibita), Cameron Diaz (The box) e Christoph Waltz (Bastardi senza gloria).

Il panel: presenti in sala il regista Michel Gondry,  lo sceneggiatore Evan Goldberg e gli attori Seth Rogen e Christoph Waltz. Rogen racconta che gli piace scrivere storie che parlino di coppie, di relazioni e rapporti a due, e poi amava un supereroe la cui spalla, parla di Kato, ha molto più carisma e gli ruba spesso e volentieri la scena. Gondry anticipa che il film è stato girato in formato standard e poi riversato in 3D, ma aggiunge che hanno allungato di proposito i tempi di conversione affincè il 3D rendesse al massimo. Waltz confessa di non conoscere il personaggio e di non essere un tipo da fumetti. Gondry ammette che lavorare con un budget elevato permette di dare un qualcosa in più al pubblico, Rogen confessa di amare molto l’azione che secondo lui va molto d’accordo con la comicità e come esempio cita l’action Tango & Cash.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>