Al cinema dal 28 gennaio 2011: Il discorso del Re, Febbre da fieno, The Green Hornet, Parto col folle, Vento di primavera, Yattaman – Il film

di Redazione 1

Nell’ultimo weekend di gennaio escono al cinema sei nuove pellicole che, nonostante non impensieriranno la vetta della classifica degli incassi ai botteghini, dovrebbero risultare appetibili ai cinefili.

Tra tutte spicca Il discorso del re, film pluricandidato agli Oscar 2011, ma lo scontro tra release dovrebbe veder vincere una tra l’action movie anche in 3D The Green Hornet e la commedia Parto col folle. Poche speranze hanno invece Febbre da fieno, Vento di primavera (in sala già da ieri) e Yattaman – Il film.

Dopo il salto, come di consueto, vi proponiamo le sinossi, i cast, le locandine e i link alle recensioni dei nuovi titoli che troverete in sala da oggi.

Il discorso del Re (drammatico, di Tom Hooper, con Helena Bonham Carter, Colin Firth, Guy Pearce, Michael Gambon, Geoffrey Rush, Jennifer Ehle, Timothy Spall, Derek Jacobi, Eve Best, Anthony Andrews): Re Giorgio VI, incoronato improvvisamente re d’Inghilterra, soffre da tutta la vita di una forma debilitante di balbuzie. L’uomo decide di incontrare l’eccentrico logopedista Lionel Logue per superare il problema. Dopo l’inizio burrascoso tra i due si instaura un rapporto di fiducia indissolubile e il re potrà fare un discorso alla radio, senza balbettare, che ispirerà il suo popolo.

Febbre da fieno (commedia, di Laura Luchetti, con Diane Fleri, Giulia Michelini, Giuseppe Gandini, Andrea Bosca, Camilla Filippi, Cecilia Cinardi, Gabriele Sangrigoli, Mauro Ursella): Matteo, eterno romantico, non riesce a dimenticare la sua ex; Stefano proprietario di Twinkled, il negozio dove lavora Matteo è un eterno Peter Pan; Frankie, collega di Matteo è una skater sconclusionata. Un giorno nelle loro vite entra Camilla …

The Green Hornet (azione, di Michel Gondry, con Seth Rogen, Cameron Diaz, Christoph Waltz, Edward Furlong, Tom Wilkinson, Edward James Olmos, Jay Chou, Chad Coleman, David Harbour, Analeigh Tipton, Eddie Rouse, Robert Clotworthy): Britt Reid, figlio del più importante magnate dei media di Los Angeles, una volta morto il padre, decide di combattere il crimine insieme a Kato, uno degli impiegati più laboriosi del padre. Britt diventa il Calabrone Verde e Kato gli costruisce un arma tecnologicamente molto avanzata per estirpare il male di Los Angeles, a partire dal malavitoso Benjamin Chudnofsky.

Parto col folle (commedia, di Todd Phillips, con Robert Downey Jr., Zach Galifianakis, Juliette Lewis, Michelle Monaghan, Jamie Foxx, Danny McBride, Alan Arkin, Matt Walsh, James Martin Kelly, Rhoda Griffis, Mimi Kennedy, Emily Wagner, Sharon Morris, Reagan Michelle): Peter Highman sta per diventare padre e ha cinque giorni per raggiungere la moglie prima del grande evento. Quando il suo volo per Atlanta non va a buon fine, l’uomo decide di accettare la proposta di Ethan e di imbarcarsi in un viaggio on the road insieme a lui. La situazione si rivelerà meno tranquilla e piacevole del previsto.

Vento di primavera (guerra, di Roselyne Bosch, con Jean Reno, Mélanie Laurent, Gad Elmaleh, Raphaëlle Agogué, Hugo Leverdez, Joseph Weismann, Oliver Cywie, Mathieu Di Concerto, Romain Di Concerto, Sylvie Testud): nella notte tra il 15 e il 15 Luglio, oltre 13.000 ebrei furono arrestati a Parigi, per poi essere divisi in due categorie, le famiglie con figli e le persone nubili. Un giorno anche i bambini vengono separati dai genitori.

Yattaman – Il film (azione/fantastico, di Takashi Miike, con Sho Sakurai, Sadao Abe, Kyoko Fukada, Saki Fukuda, Shingo Ippongi, Chiaki Takahashi, Kendo Kobayashi, Anri Okamoto): Ganchan e la sua ragazza Janet costruiscono straordinari robot e si trasformano nei supereroi Yattaman per difendere il mondo. Durante la loro ultima missione, quella di ritrovare la potente Pietra Dokrostone e il padre del giovane Shoko, il team dovrà fare i conti con la Banda Drombo e con il perfido Dottor Drokobei.La recensione in anteprima.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>