Una notte al museo 2, cambia il dialogo su Berlusconi

di Redazione 2

Giallo su Notte al Museo la fuga: secondo quanto rivela Tv Sorrisi e Canzoni, una battuta del dialogo tra Napoleone e il protagonista Larrey (Ben Stiller), riguardante Silvio Berlusconi è stata modificata.

Nel film Napoleone sostiene di avere molti discendenti alla sua altezza (“E’ un pezzo grosso, è un uomo molto potente e spiritoso… una volta cantava sulle navi”). Quando Larrey risponde di non conoscerlo, l’imperatore francese dice:

Eppure lo conoscono tutti e tout le monde lo ama.

La frase scritta originariamente, invece, recitava:

Eppure lo conoscono tutti e c’è pure chi lo ama.

Il senso è evidentemente differente: in un caso si sostiene che Berlusconi sia amato, dall’altro che qualcuno lo ami. Si tratta di un modo per allisciare il Presidente del Consiglio? Secondo Osvaldo De Santis, amministratore delegato della 20th Century Fox Italia, no:

Per la versione definitiva la nuova battuta ci è sembrata più carina e che suonasse meglio, con quel “tout le monde” che le dona un aroma francese.

No comment…

Commenti (2)

  1. Complimenti, dai quasi ad intendere che sia stata cambiata la frase della versione originale per far un favore al presidente, mentre come ovvio nella versione americana non c’è nesssun riferimento a berlusconi…in pratica è stata modificata dalle stesse persone che l’hanno inventata ed aggiunta….dai ti faccio contento…AIUTO!! siamo in uno stato Nazifascista!!! ok?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>