Milano P38, cortometraggio di Marco Laurenti

Oggi spazio cortometraggi dedicato a Milano P38, corto vincitore di un concorso indetto da Warner e Medusa e legato all’uscita nelle sale del film del 2009  Sbirri, che ricordiamo diretto da Roberto Burchielli e interpretato da Raoul Bova e alcuni agenti in borghese di una vera squadra anti-droga della polizia di Milano.

Milano P38 diretto da Marco Laurenti, racconta il quotidiano di un insospettabile e anonimo corriere della droga che si aggira per Milano raccogliendo e consegnando quantitativi di stupefacenti celati in anonimi pacchetti.

Il corto, che troverete subito dopo il salto, fruisce di una regia asciutta e piuttosto dinamica, una colonna sonora di Davide Battaglia particolarmente efficace e una voce fuori campo di Elvio Longato che sostituisce i dialoghi, quest’ultima scelta piuttosto funzionale e in questo caso particolarmente azzeccata.

Giffoni Experience 2009, settima giornata

jonasbrotherspic2

Per la settima giornata del  Giffoni Experience 2009 previsti grandi ospiti e un’attesa anteprima, nonchè i consueti film in concorso e ancora concerti, letture in pubblico, spettacoli teatrali, omaggi e seminari.

Prima di passare al consueto programma odierno, una veloce occhiata agli avvenimenti di ieri, momento clou della giornata la conferenza stampa della bella Eva Mendes, l’attrice visibilmente emozionata e arrivata in Italia per una romantica puntata ad Amalfi con il suo compagno, ha parlato dei suoi prossimi impegni cinematografici, il remake de Il cattivo tenente e la comedy brillante Last Night.

Giffoni Experience 2009, sesto giorno

sbirri_mini1

Anche oggi il Giffoni Experience 2009 avrà una intensa giornata ricca di ospiti e proiezioni, nel pomeriggio red carpet e incontro con la giuria per gli attori Guido Caprino (Il Commisario Manara), Matteo Branciamore (I cesaroni) e la bella Roberta Giarusso (Carabinieri), mentre per l’ospite internazionale il festival ospiterà l’attrice americana Desperate Housewives, Ugly Betty) e l’attore Yary Gugliucci (La piovra 8, Il capitano), cinque le proiezioni in concorso concentrate tra il mattino e il primo pomeriggio, tra queste l’italiano Il mio ultimo giorno di guerra di Matteo Tondini.

Sbirri: recensione

Il giornalista Matteo Gatti (Raoul Bova) come la maggior parte dei genitori non si rende conto della deriva presa dal figlio, l’adolescenza odierna è preda di innumerevoli tentazioni e così l’assunzione di una pastiglia d’ecstasi distrugge la famiglia Gatti che si ritrova con un figlio morto ed un matrimonio sull’orlo del collasso.

Forse è per metabolizzare ed elaborare il lutto a modo suo, forse è alla ricerca di un colpevole, forse è il voler esplorare il mondo dell’adolescenza a volte così astruso e lontano nonostante tutti, lui compreso, a suo tempo ne abbia fatto parte e ne abbia parlato il linguaggio e accettato le regole non scritte, fatto sta che Gatti si propone per lavorare fianco a fianco di una vera squadra antidroga e raccontare dal di dentro quel mondo che ha contribuito ad uccidere suo figlio.

I rischi sono alti ma Gatti li accetta e così si arruola con tanto di travestimento nella squadra antidroga che opera in borghese nella città di Milano, assisterà ad inseguimenti, irruzioni, retate ed arresti, capirà operazione dopo operazione il rischio affrontato da questi poliziotti, che mettono a repentaglio quotidianamente la loro vita per contrastare il commercio di droga e per vincere tante piccole battaglie consapevoli di combattere una guerra persa in partenza…

Roberto Burchielli: la realtà della fiction

Roberto Burchielli  cineasta e autore televisivo classe 1966, dopo la laurea in lettere moderne conseguita presso l’Università di Pavia, esordisce nel mondo dello spettacolo come regista, autore e sceneggiatore di trasmissioni televisive Mediaset, tra le sue collaborazioni Galapagos, L’angelo, 8mm, il varietà Ciro il figlio di Target e la trasmissione di Cecchi Paone La macchina del tempo, per la RAI si occuperà della trasmissione Gaia: il pianeta che vive.

Burchielli realizza inoltre alcuni documentari come Lettere da Sarajevo ed uno speciale sull’alluvione del Piemonte, Testimoni della tragedia. Al grande pubblico il regista è noto soprattutto come autore di trasmissioni di grande successo come Paperissima e Striscia la notizia, Burchielli ha realizzato inoltre alcuni format per il canale musicale MTV, tra i quali Hot kitchen e Superkitchen, trasmissioni condotte da Andrea Pezzi.