Box Office Italia 13-19 febbraio 2017: Cinquanta Sfumature di Nero

di Felice Catozzi Commenta

La Rubrica Box Office Italia è la classifica dei film più visti nella settimana precedente di uscita con i relativi incassi al botteghino dei film al cinema

Torna la classifica Box Office Italia che segue stavolta la settimana intercorsa tra lunedì 13 e domenica 19 febbraio 2017, con nuove interessanti novità sia in cima alla lista degli incassi avvenuti negli ultimi 7 giorni nei cinema italiani, sia per quanto riguarda i nuovi titoli entrati. Partiamo da chi vince, ovvero Cinquanta Sfumature di Nero.

Vediamo innanzitutto le posizioni dei titoli al cinema.

10 | A United Kingdom – L’amore Che Ha Cambiato La Storia (179.644 Euro, 702.126 € in due settimane)

9 | Sing (247.062 Euro, 8.706.048 € in sei settimane)

8 | Incarnate (307.996 Euro, 364.546 €  in una settimana)

7 | Split (605.063 Euro, 4.835.453 € in tre settimane)

6 | L’Ora Legale (727.028, 9.604.278 Euro in quattro settimane)

5 | Smetto Quando Voglio – Masterclass (810.129 Euro, 2.506.939 € in due settimane)

4 | La Battaglia di Hacksaw Ridge (888.406 Euro, 5.803.690€ in due settimane)

3 | LaLa Land (947.743 Euro, 5.803.690 € in tre settimane)

2 | Lego Batman – Il Film (1.187.275 Euro, 1.189.448 € in una settimana)

1 | Cinquanta Sfumature di Nero (6.419.635 Euro, 6.419.717 € in una settimana)

Come si può notare dai numeri della classifica Box Office Italia, Cinquanta Sfumature di Nero  si pone in nettissimo vantaggio rispetto agli altri film presenti nelle sale cinematografiche italiane. A quanti di questi sarà piaciuto rispetto a Cinquanta Sfumature diGrigio (stroncato da critica e pubblico nonostante gli incassi e la vittoria di ben 5 Razzies Awards, i premi americani dati ai film più brutti o kitsch o trash dell’anno, nel 2016)?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>