5 film con Whitney Houston

E’ scomparsa sabato scorso all’età di 48 anni la cantante Whitney Houston, trovata morta nella sua stanza d’albergo alla viglia dei Grammy Awards 2012. Oggi vogliamo celebrarne la carriera cinematografica che l’ha vista sia recitare in una manciata di titoli, tra cui spicca il suo debutto nel blockbuster Guardia del corpo che produrre due fortunati franchise, il Cheeta Girls della Disney e il dittico di family-movies Principe azzurro cercasi. Dopo il salto trovate 5 film in cui la Houston ha recitato e come nel caso di Guardia del corpo ha contribuito anche alla colonna sonora. Ricordiamo che l’attrice apparirà nel remake musicale Sparkle che uscirà postumo negli States il 17 agosto.

The Keeper, recensione

Dopo un’irruzione in un covo di spacciatori il poliziotto Rolland Sallinger (Steven Seagal) subisce un imboscata dal suo stesso partner corrotto che gli spara e finge una collutazione con alcuni criminali freddati in precedenza dalla coppia appena entrata nell’appartamento.

Sallinger purtroppo per l’avido partner sopravvive a due colpi potenzialmente mortali e quando il premuroso collega lo raggiungerà in ospedale per finire il lavoro gli renderà la pariglia freddandolo senza pietà.

Dopo un lungo periodo di riabilitazione Sallinger vorrebbe tornare in servizio, ma invece si ritrova congedato dal dipartimento di polizia di Los Angeles con un pensionamento anticipato per motivi di salute, nonostante ciò il poliziotto proseguirà la sua riabilitazione e con l’aiuto di un buon training tornerà alla forma di un tempo.

Guardia del corpo remake per la Warner, Chris Columbus dirigerà Hello Ghost, Wolfgang Petersen Old Man’s War

La Warner Bros. ha deciso di ordinare il remake di Guardia del corpo, il film del 1992 con Kevin Costner e Whitney Houston che raccontava la storia di un ex agente dei servizi segreti ingaggiato per difendere una popstar in pericolo. Nel remake, firmato da Jeremiah Friedman e Nick Palmer, a difendere la star di turno sarà un ex militare che ha abbandonato l’esercito.

Chris Columbus dirigerà il remake di Hello Ghost, film coreano che racconta la storia di un tizio che, dopo aver provato a togliersi la vita più volte, vede quattro spettri, quello di un tassista fumatore, di un ragazzino amante di dolci, di una donna che piange e di un nonno alcolizzato, che hanno bisogno di aiuto per poter trapassare nell’aldilà.

Guardia del corpo, recensione

libri-antichi

Frank Farmer (Kevin Costner) ex-agente  dei servizi segreti ora si occupa di sicurezza privata, vista la sua preparazionee ed il peculiare addestramento viene ingaggiato per un caso di stalking che sembra abbia preso una  deriva inquietante che potrebbe ben presto degenerare.

Il caso in questione è da manuale, la famosa superstar della musica Rachel Marron (Whitney Houston) è perseguitata da un maniaco psicopatico con l’hobby delle lettere minatorie che nel giro di qualche tempo si sono trasformate in un escalation di grotteschi deliri e sempre più esplicite minacce di morte. Preoccupato per l’incolumità della sua protetta lo staff della cantante ingaggia appunto Farmer, che si scontrerà ben presto con quella che sembra lo stereotipo della star ricca e viziata.

Lei all’inizio palesemente attratta da Farmer, ma con evidenti problemi con l’autorità, proverà a provocarlo. Farmer incasserà, poi proverà ad imporsi, solo schermaglie amorose prima che lei si faccia avanti e lui si appelli al canonico piano professionale, ben presto però l’indubbia avvenenza della donna avrà la meglio e Farmer capitolerà, trovandosi così nell’imbarazzante e ben poco professionale situazione di dover gestire amore e lavoro.